Ultimi Post

martedì 3 gennaio 2012

PREMI 2011 - MIGLIOR EDITORE

Tadan! Come ogni anno, con più o meno serietà e coerenza... ecco i migliori/peggiori in vari campi "mangiferi" secondo la sottoscritta!.


MIGLIOR “NEW ENTRY” GP PUBLISHING
E’ vero, non è ufficialmente nata nel 2011 però è abbastanza recente visto che ha iniziato la sua attività nel 2009.
Certo molti la schifano a priori visto che è la Giochi Preziosi e all’inizio la qualità dei volumi era abbastanza altalenante come anche le serie proposte (non voglio comunque puntare il dito contro i Kappa, no aspetta lo sto facendo *cof cof* comunque alcune serie volute da loro, anche se contraddittorie e fallimenteri, sono belle, vedi Break Blade).
Vorrei mettere in chiaro che non “premio” la GP per Sailor Moon, serie che l’ha fatta tanto amare e conoscere dagli “Otaku Italiani”; ad essere sincera io sono rimasta incredibilmente delusa nel vedere con gli occhi di ora un mito della mia infanzia (mi trovo al limitera del baratro che mi farà odiare Sailor Moon).
Hanno portato in IT
anche l'ultima fatica di
Yuji "Koudelka" Iwahara
Non dico nemmeno che adesso i volumi targati GP abbiamo una qualità eccelsa (anche se non capisco tutta ‘sta mania della gente di confrontare le case editrici con la J-pop... inutile ripetervi quanto consideri “false” le apparenze dei loro volumi [attimo semi-poetico]) e anzi a volte il rapporto qualità prezzo non è dei migliori, ma principalmente perchè hanno standardizzato le edizioni, per intenderci: c’è la versione da edicola (a volte un pò troppo costosa per i volumetti filiformi che fanno) e la versione fuemtteria, quella con la sovracopertina per intenderci (solitamente abbastanza cedente come rapporto qualità prezzo).
Hanno iniziato col nulla, con i peggio scarti degli editori minori giapponesi eppure nonostante tutto sono riusciti a portare da noi dei veri e propri capolavori talvolta creando fan sfegatati per una serie ignorata dall’otaku medio (es. Heart No Kuni No Alice) o fan di un autore disconosciuto (es. la Karakara).
Da una parte li odio perchè hanno licensato chilometri di serie che adoravo o su cui lavoravo nel magico mondo delle scan, però questo vuol dire che metà del loro catalogo io lo amo alla follia anche solo per tutto il sudore e sangue che ci ho versato a farlo fanmade.
Non sono perfetti, hanno la Giochi Preziosi alle spalle, si sono comprati Sailor Moon rivogando gadget del secolo scorso e non solo... però mediamente le traduzioni sono ben fatte o per lo meno non legnosamente legnose (suppy non si dice!) l’editing in media è sufficente ma la cosa che preferisco di loro è proprio quest’aria di standard nelle pubblicazioni, da una parte è un male (vedi il discorso precedente sui volumi da edicola) ma da una parte è un bene.
Insomma per capirsi se un volume è tradotto un pò così ed editato a bischero, con uscite mensili, beh... sarà così fino alla fine o fino a raggiungere le uscite giapponesi.
Non avremo 3 volumi appiccicati fatti malino, poi uno distante secoli con però un editing indecente ma una bella traduzione e il volume dopo una traduzione coi piedi e un cleaning perfetto. Se fa cagare al principio farà cagare per sempre, se è decente il primo volume saranno decenti tutti gli altri!.
Certo, ogni tanto capita come con Toblerone (Tableu Gate) che ha seri problemi a “ricominciare” a uscire e quindi forse sfateranno il mio mito dello “standard” tirando fuori un volume editato e tradotto a bischero (XD) oppure come per Break Blade, anche se quello era altalentante ma a causa dei vari cambi “gestione”.
Insomma la loro fortuna non è casuale e non è dovuta solo a quel cazzo di Sailor Moon (anche se di certo ha aiutato, come l’essere parte del gruppo Preziosi e avere un bel bugdet) ma a loro va il merito del mio ritorno al mondo shojo (io che leggo Ninja Life e mi diverto O.o quando è l’apoteosi di ciò che flagello XD Comunque leggerete il tutto in un’altro “premio”).
Si c’è scritto GP ma in realtà parlo solo della divisione GP Manga, anche perchè la Comics non la leggo il mio massimo è stato guardare perplessa il ri-uscire di Monster Allergy che era Disney (ma non vorrei entrare troppo nella faccenda) XD.


BEST 4EVER: FLASHBOOK EDIZIONI
Si, io imperterrita continuo a osannare la Flash, che cazzo volete?.
Siamo tutti d’accordo che ultimamente le copertine filiformi che reggono la sovracopertina sanno un pò troppo di sottiletta (mai quanto quelle starcomics che sembrano un foglio plastificato e via) e si, talvolta ho aggrottato le sopracciglia davanti a qualche frase di Habaek però... La Flash è la Flash, e le loro “apparenze” non sono false al 90% come nel caso J-pop.
I loro volumetti saranno un pò costosi, ne escono 3 in croce al mese e non c’è una serie una che abbia uscite mensili  regolari (anzi spesso sono “random secolari”), è un pò di nicchia ma... sinceramente io li adoro, posso tollerare senza problemi di seguire la loro Sposa di Habaek (ennemila filiformi volumi che non finiscono più) mentre ho avuto seri problemi a comprare Nabari, nonostante si presentasse “meglio” e fosse una serie conclusa.
Una delle loro nuove
uscite ex-lavori XD
Sarà una tara mentale mia, ma che ci posso fare? (Suppy ma tu è da qualche anno che ti batti per i manhwa non vale!! XD).
Lo so che è un pò pretenzioso tirare sempre in ballo il caso del primo volume di Five Stars (ultimamente leggiucchio anche il blog del traduttore e posso affermare con sicurezza che talvolta si frigge un pò troppo il cervello, e si arrovella più del dovuto vista la media italiana XD si ogni tanto la suppy fa qualche complimento) ma quanti cazzo di editori hanno “rifatto” un volume e cambiato i successivi solo perchè qualcuno si lamentava della copertina troppo sottile? (e ripeto rispetto a quelle starcomics quelle Flash sono dei mattoni).
Poi va beh a causa di questo disguido ci sono stati problemi col volume 2 e i soliti coglioni si sono incazzati ma va beh...
Farei notare che nonostante io abbia gridato al miracolo qualche post fa, perchè la Planet aveva promesso di rifare i 3 volumidifettati, tali volumi dopo essere stati un mese dal mio fumettaro mi sono tornati in mano tale e quale a come erano prima... Bello eh?.
Insomma l’editore perfetto non esiste, come non esiste la traduzione ufficiale perfettamente perfetta o il cleaning senza sbafi, o il lettering fedelissimo (si, lo ammetto, odio il font “libroso” di Five Stars XD) però tutto sommato la Flash è sempre buona e affidabile, quindi continuerà probabilmente a essere il mio editore preferito.

NOTE FINALI: Solitamente “premiavo” anche la Renoir Comics, piccolina ma che adoro; purtroppo nonostante abbia continuato a fare la stalker alla loro postazione alle fiere non ho comprato quasi nulla (cioè mi sono drogata pesantemente con Courtney ma... preferirei tenere il blog solo sul lato orientale o sarebbe ancora più incartato e pastrocchiato di quanto già non è). Ora mio padre li adora al posto mio per Don Camillo ma lungi da me leggerlo XD Comunque sono piccini e adorabili, se fossero Bolognesi (come la Flash coooof cooof) oserei anche portare il curriculum a corso finito.
Inoltre non ho considerato la GOEN, sia perchè è davvero di recente nascita, sia perchè dovrei prima fare un lunghissimo prologo alla recensione, sia perchè nonostante piaccia Di[e]ce e ne parlucchi bene... leggo 3 serie in croce che mi arrivano pure in maniera problematica quindi anche volendo non potrei fare un confronto, anche se ammetto che meritano per quel che ho letto.
Insomma al momento è un pò un casino gestire la Goen almeno per la sottoscritta (si, lo so nella Paolo Gattone playlist si passa dalla Flashbook, alla J-pop, alla Goen).

ALLA PROSSIMAAA

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes