Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Recensione di Hakuoki: Warriors of the Shinsengumi

Eccoci finalmente qua a recensire l’Hakuoki più sfortunato e odiato del mondo . Devo ammettere che a suo tempo, in full jp, non mi dispiacque più di tanto perché rispetto ai classici otome era decisamente più “giocabile” e semplice, insomma mazzate a diritto e pochi dialoghi da decriptare. Era comunque un po’ noiosetto e ripetitivo, con una story-line evitabile (essendo la solita “rimastricciata” del primo hakuoki) e un’altra che in soldoni era ispirata alla seconda serie a sua volta ispirata all’ambientazionea Meji versione riveduta e corretta di Hakuouki: Zuisouroku. Ma con la localizzazione inglese, di più facile comprensione, anche quel poco “alone di mistero” è andato a farsi friggere rivelandosi essere un vero strazio di gioco che non è otome ne musou ma un ibrido soporifero. Due dati tecnici: Hakuoki: Warriors of the Shinsengumi , titolo originale Hakuouki: Bakumatsu Musou Roku, è un gioco pseudo-action per PSP nato in patria per mano della Otomate (la solita otome-divi

Hakuoki ufficialmente in Europa, what's a sweet temptation

News rapida e di utilità marginale :P “Mamma” Aksys che ha fatto sapere al popolo americano che faranno uscire Hakuoki 3DS (tutt’ora unico titolo su tale console per Otomate che continua a prediligere la psp con tanto di annunci per 2014 O.o). Bene finalmente un’altro otome ufficialmente in inglese, perché nonostante spuntino come funghi i fan trad inglesi di giochi otome solo 1% completa un progetto prima di chiudere i battenti e comunque è uno di quei pochi campi in cui il prodotto ufficiale è sicuramente meglio di qualsiasi sturbo fanmade. Non sono una fan sfegatata di Hakuoki, o forse è meglio dire che come al solito la massa di fan urlanti mi fa passare la voglia in favore di un “io mi dissocio...”, ma resta comunque una serie carina (sfruttata mortalmente) . Con la psp non c’erano problemi, con versioni USA/EU/JP e quan’altro, quindi i due precedenti Hakuoki Aksys (è le infinite release otomate degna di essere considerate) me li sono giocati senza problemi, ma col 3DS è tu

Random Poll

Sondagello random e poco utile invero. Non si tratta di scegliere una serie futura o quale progetto deve avere la precedenza o cose del genere, in realtà è solo un sondaggio di natura grafica e manco per il blog ma per tumlbr (per questo è in inglese). Comunque, non sia mai che non posti un minimo lo stato dei lavori: - Lucky Dog, il capitolo 2 è in adattamento e verrà rilasciato quanto prima, inoltre ci stiamo organizzando con la fanpage su FB per fare un organizzazione a 3 e quindi raggiungere più rapidamente il gruppo inglese (a sua volta indietro di circa un volume rispetto alla versione giapponese), se poi li raggiungiamo ci metteremo a fare doujinshi o a tradurre i walk del gioco, vedremo un po' :P - Per quanto riguarda le antologhy Arcana è un pelino ferma, ci sono alcuni capitoli tradotti (da me medesima) e sto seriamente pensando di usarlo come progetto di prova per gli editor, visto quanto è semplice e breve, comunque in generale viene fatto avanza tempo; la Sylph

Adieu, my lovable paper eye!

Visto che quest'oggi sono in "bua-pancino mode" e dopo le assurde posizioni che dovevo tenere ieri l'altro per editare (e comunque a una velocità ridicolmente lenta) ho deciso di andare provvisoriamente in pausa e al massimo tradurre le douji inglesi fatte, nonostante a casa Ai si stia accumulando roba. Comunque, se la Yu rella io faccio altrettanto , più o meno, destra per sinistra *nod*. Eccovi quindi gli ultimi 2 capitoli (anche se uno è solo un omake) di Paperweigh Eye, gli ultimi due perché sono la conclusione del volume 1 e perché ormai è mesi che il gruppo inglese l'ha messo in pausa per mancanza di raw. Come al solito la Yu è troppo buona, fa la politica e la gentile, quindi non dice tutta la verità, nient'altro che la verità. Se Paper verrà droppato dagli inglesi, e quindi per forza di cose da noi (sempre che per un attacco di isteria non obblighi qualcuno a tradurmelo dal giapponese, bruciando così il mio bonus compleanno) la colpa è in prim

Hina Sakurada Holic

Parliamo un attimo dell’autrice che mi ha permesso di conoscere la Yuuuuuuuukkkkka dell’UTBC e iniziare una allegra amicizia volta, segretamente, a farla diventare una yaoista sfegatata *fufufu* ( mission in progress ). Scherzi a parte in quest’anno, più precisamene tra Novembre 2012 e Marzo 2013 , la Planet si è prodigata a portare in italia diversi volumi unici della Sakurada e, fingendo di non sapere cosa ci fosse dentro questi volumi, molti gruppi italiani han fatto finta di nulla e non hanno licensato le oneshot provenienti da essi (sinceramente cazzi loro, quando ho scoperto che c’erano i capitoli di Arcana della Mine in “Nido di Vespe” io ho tolto tutto) Il motivo per cui conoscevo questa autrice, ma non i gruppi italiani che la trattavano (salvo la mia tolleranza limitata alle grafiche da melassa shojo), è che la trovavo interessante per via dello stile un po’ particolare (soprattutto di certe assurde espressioni facciali) e le trame non convenzionali che però si sviluppav