Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

Cambio di grafica e un po' di douji

Come da titolo, non ero molto fiera della precedente grafica ma a quanto pare il problema dei post continua anche con questa quindi credo si sia incriccato blogspot (sul blog di prova visualizzava in home quanti cavolo di post volevo -.-) Comunque visto che non avevo voglia di fare il logo (de ho cambiato la grafica in meno di 24h, che volete?) ho deciso di creare l'ennesimo inutile sondaggio quindi votate!!!. Sto aggiornando un po' lo stato dei progetti, in modo da cambiargli anche la grafica, quindi eventuali buchi (es. l'ultimo capitolo rellato è il 5 ma lì è segnato in editing il 9) sono le future uscite~ Non che ci sia molto, anche la sottoscritta va in vacanza d'estate -.- Per quanto riguarda le doujinshi, essendo tutte in inglese le posto subito qui (anche perché non c'è più la master list inglese qua sul blog). Non c'è molto altro da dire *nod* Edit: aggiunto Salus, la Ai non l'aveva ancora messo stamani :P Title: SIN (a part of the

Sweet Fuse: at your side [Recensione]

Attenzione la seguente recensione contiene alcuni spoiler (pochi visto che non si trattadi un Hakuoki e quindi farò anche un post con tutta la trama nello specifico per chi non può giocarselo) . Parliamo un po’ di Sweet Fuse: at your service side , altro otome della otomate tradotto da mamma Aksys. Sweet Fuse non ha un ambientazione storica come Hakuoki (è un simil-moderno) e fortunatamente anche la protagonista ha poco a che vedere con quel lamento inutile di Chizuru visto che Saki (il nome si può cambiare) è una ragazza coraggiosa e con un ottimo intuito! Ma leviamoci subito di torno la trama: Saki viene invitata dal famigerato zio, Keiji Inafune, a presenziare all’inaugurazione del suo parco giochi a tema videogame (anche se poi non c’entra nulla con Megaman e compagnia) La ragazza va da sola visto che l’inaugurazione è solo per la stampa e gli adetti (anche se poi questa teorica restrizione, scusa per cui Saki non ha un accompagnatore, va a farsi benedire visto che nel