Ultimi Post

giovedì 17 novembre 2011

About Magi [Volume 1]


Si, sto parlando della novità star comics pre-Lucca, assai datata, uscita a settembre e in promoziona a 1.90€ fino al 15 ottobre (almeno così dichiara la fascietta).

Devo dire che non ho comprato questo primo numero (non so nemmeno quanti ne siano usciti in italia fino ad ora) tanto per la copertina, l’opera o la promozione ma per una semplice coincidenza.
In quel periodo ho dovuto cambiare gruppo inglese da cui derivare le traduzioni di Persona 4 e guarda un pò questo gruppo fa anche Magi, shonen di cui non sapevo nulla fino alla lettura del volume italiano.
Non ho fatto ricerche al riguardo ma mi fido del gruppo inglese quindi suppongo che non sia licensed da loro (sono i sense-scan, anche se sense al momento è il loro unico manga licensed XD che sfiga), non che questo deponga a suo favore o sfavore della serie ma ho trovato un pò eccessiva la pubblicità della star che lo “vendeva” come un shonen di immenso successo, letteralmente (cito) un BEST SELLER IN GIAPPONE.
Indipendentemente da questo primo volume non avrei continuato oltre la serie, sia perchè stiamo parlando di 10+ volumi di shonen in corso, con uscite fin troppo rapide per i miei gusti (la serie è iniziata nel 2009 e da bravo commercial-shonen escono ennemila volumi all’anno) sia perchè la storia ispirata (molto vagamente) ad aladino e i suoni disegni non mi erano congeniali.
Un merito va dato però a questo primo volume, beh più di uno, mi ha fatto tornare a disperarmi per Le Mille e Una Notte incomplete della Planeta (ahahah, in quel periodo mi sono pure riletta metà volumi di tale serie >.<).
Magi non è però così pessimo come pensavo, anzi era piuttosto carino e probabilmente avrà spopolato tra gli amanti del mainstream italiani, e infondo i disegni (leggermente puccio-infantili) sono perfetti per lo stile un pò comico dell’opera.
Parlando sempre di disegni la copertina è molto carina, la fascetta della promozione era la più bella mai vista (XD no davvero è carina un sacco anche se il blocco bianco dietro potevano farlo bene) poi beh... è la classica edizione a medio costo della star quindi niente di particolare ma con un buon qualità-prezzo (in questo periodo leggevo il costosissimo DOGS 6 della planet, che ha quelle orribili pagine trasparenti da andare lì e bruciargli la sede -.- Magi invece come carta e qualità nel cleaning-lettering va benissimo).
Non ci sono grandi differenze tra
la cover Star e l'originale :P
La storia è leggermente ispirata all’Aladdin conosciuto un pò da tutti noi, ovvero l’ambientazione “arabeggiante” è quella e il nostro protagonista va in giro con Ugo (rido, perchè ugo è ugo *troppo lungo da spiegare qui*) un genio che esce a metà da un flauto magico anche se la testa non si vede mai.
Aladdin più che un ladro è un bambino mangione un pò troppo spensierato e almeno all’inizio il motore della storia è questo, poi si vira a spiegare il sottotitolo, ovvero “the labyrinth of magic”.
In breve nel mondo sono apparsi ennemila dungeon, ovvero strani antichi palazzi con un portale per un’altra dimensione che si ritiene ricca di tesori.
All’inizio la gente era felice di questa cosa e un sacco di persone ci si fiondarono dentro per depredarli ma quasi nessuno tornò indietro, infatti si può ritornare solo quando se ne svelano i misteri o si muore al suo interno.
In breve mille morti e uno solo tornò dal primo dungeon apparso, con un sacco di tesori.
Ne vediamo solo la sagoma a circa metà volume ma... visto la spesso totale assenza di innovazioni nelle trame di questo genere di manga, beh... già si capisce dove andrà a parare la storia (tra 20 volumi previ chilometri di stupide gag e combattimenti fillerosi -.-).
C’è qualche intrigo (gente che si finge innocente quando non lo è per nulla) e qualche questione “cervellotica” ma in maniera molto blanda, anche le tematiche e ciò che spinge i vari personaggi a scontrarsi e conoscersi sono le solite scuse trite e ritrite.
Tutto sommato però è un manga senza pretese simpatico, alcune gag fanno davvero ridere e tutto sommato si incastrano bene nella storia non sono una fastidiosa forzatura come in altri casi.
I disegni sono efficaci e puliti, anche se ricchi di dettagli salvo fin troppi fondali vuoti ma che rendola la lettura molto scorrevore e facile (insomma non avrete problemi a capire quale minkia di balloon viene dopo o chi sta parlando) insomma è il classico manga da volumi tutti d’un fiato ma che ben poco ti resta in testa.
Però è anche un manga carino che tutto sommato non mi dispiace, se non fosse per quell’orrenda questione dei 10 volumi, serie in corso, potrei anche seguirla tutta.
Ah già, oltre alla fascetta spettacolo c’era anche un segnalibro in regalo, di scrauso cartoncino coperto di altisonante pubblicità del volume stesso; diciamo che era un gadget poco intonato al volume (come ho già detto si legge tranquillamente tutto in una volta) ma tutto sommato è abbastanza corposo come numero di pagine quindi magari al target di riferimento potrebbe salvare (l'ultima malignità prima della fine del post XD).
Quindi.... MAGI - CONSIGLIATO A CHI CERCA UNA LETTURA SIMPATICA E LEGGERA, AMANTI DELLO SHONEN CLASSICO E/O DELLE AMBIENTAZIONI ARABEGGIANTI!.

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes