Ultimi Post

Ultimi Progetti Inseriti

Ultime Release

Ultime Recensioni

martedì 18 luglio 2017

Zero Time Dilemma [Recensione]

Patti chiari, amicizia lunga: PSV, circa 15 ore *nod*

Questa volta sarò breve, anche perché è passata un’eternità dall’uscita del gioco :P
L’ho preso durante questi saldi, nonostante inizialmente avessi pensato di pre-ordinare la versione “deluxe” per PC, perché l’ho provato su PC e non mi ha fatto una bellissima impressione *cof cof*
A conti fatti su PC a livello di grafica si difende bene, più che altro per il fatto che puoi forzare la risoluzione e il monitor è messo meglio (la mia PSV inizia ad accusare gli anni), però a livello di gameplay è indecente perché è palesemente pensato per girare su un touchscreen con qualche tasto nelle vicinanze.
Ho quindi deciso di aspettare che mettessero decentemente in offerta la versione PSV, ho aspettato e aspettato… alla fine se l’ho preso settimana scorsa è solo perché c’era altro in offerta che mi interessava.
Sì, per me questo gioco non vale 15€, ma d’altro canto la serie non mi ha mai fatto impazzire: graficamente è sempre terribile e, per quanto adori le trame contorte, qui se ne approfittano un po’ troppo e comunque puzza della solita trama assurdamente intricata made in JP.
Comunque ha diversi punti a suo favore, ad esempio, restando prettamente sul lato grafico, ho apprezzato che abbiano cambiato l’artista capo così non solo le illustrazioni ma anche il charade è decisamente più gradevoli.

Mi sembra di averlo già accennato negli altri post: i giapponesi odiano la serie Zero Escape, fosse stato per loro questo terzo gioco non sarebbe nemmeno mai uscito per cui il bugdet era assai ridotto e parzialmente finanziato dalla Aksys stessa.
Questo, sommato al fatto che gli Spike (secondo me) non hanno mai imparato a programmare decentemente, mi ha reso assai scettica ma alla fine il risultato è stato migliore del previsto O.0
I fondali restano delle atrocità che paiono uscite da un gioco hentai anni 90 e il conteggio poligonale degli ambienti (insieme a qualche texture) sembra davvero uscito dal secolo scorso.
I personaggi sono ridotti come al solito e hanno il minimo indispensabile di animazioni e nonostante ciò hanno movimenti scattosi, innaturali, pieni zeppi di compenetrazioni e espressioni facciali ridicole ma per lo meno sembrano un Gust low-cost per cui è un terrific improvement rispetto al passato.
Sulla musica non ho molto da dire, c’è giusto una traccia memorabile (che non è nuova) e ho dovuto abbassare drasticamente l’audio quasi subito o non si sentiva un H del doppiaggio (e qualcuno mi spieghi come hanno fatto a pagare Daisuke Ono di nuovo!! XD)
In realtà una nota aggiuntiva l'avrei: l'ho giocato full eng (dub e sub) solo perché c'era un doppiatore che adoro e che per di più non è nemmeno creditato, per così dire; so che in realtà il doppiaggio inglese è stato fatto al risparmi e alcune voci sono cambiate, ma Virtue l'ho giocato in giapponese e quindi non ho potuto notare eventuali discrepanze.

Parlare della trama è complicato perché è contorta e piena di viaggi nel tempo come al solito, ma anche piena di collegamenti interni e agli altri giochi.
Il cast non è male, ma in alcuni casi ti chiedi che cazzo ci stiano a fare lì certi personaggi e hanno anche riciclato molte scuse e colpi di scena dagli altri giochi: nuovamente il “protagonista” che viene svelato ruotando la telecamera e di nuovo la pazza assassina *sospiro*
La nota positiva è che risponde, più o meno, a tutte le domande rimaste insolute di Virtue :P (anche se Phi non aveva le sopracciglia rosse in Virtue *cof cof*)
La nota negativa è che non finisce nemmeno a ‘sto giro e per di più hanno sbrodolato il finale con 10 secondi di troppo.
Questa me la levo subito di torno: si chiude una scena con un fade-out che va ai crediti quando il cattivo di turno finisce la sua frase simbolo NON si perde tempo sulla sua faccia per poi inquadrare il biondo di turno che gli punta contro la pistola, tanto sappiamo tutti che finirà con un bel finale sospeso alla “li fa o non li fa?” -.-
Comunque Zero Time Dilemma è ufficialmente l’ultimo e in effetti a seconda del finale ci si può ricollegare o meno a Virtue e/o alla fine dell’umanità stessa, per cui… non c’è molto altro da raccontare (maybe?)

Ho promesso che sarei stata breve e dovrei concludere qui anche perché non ho fatto alcuna screenshoot del gioco, non ci sono momenti memorabili o che non siano incredibilmente telefonati o prevedibili, inoltre le sezioni “seek” sono frustranti più del previsto perché spesso peccano di logica o sono davvero troppo contorte senza contare che alcuni finali sono abbandonati in mano al random > idea carina, ma dopo la prima volta stanca, sinceramente avrei preferito più diaologhi opzionali per le scene in cui devi mettere liberamente un nome (non che i dialoghi extra siano pochi, ma non posso continuare a rifare una scena che già ho dovuto ripetere solo per sentire due o tre frasi in più -.- il gioco si ripete già tanto di suo).
Non mi ha fatto particolarmente schifo, è stata una esperienza più piacevole di Virtue ma allo stesso tempo più frustrante e la strana meccanica dei capitoli sparpagliati, causati dal reset delle memoria ogni 90 minuti, è stata una idea carina ma mal implementata…
Ci voleva più tempo, capisco che i gruppi sono scaglionati, ma di fatto nel migliore dei casi sono svegli 4 volte e la storia dell’amnesia perde molto del suo fattore sorpresa;
e la possibilità immediata (una volta iniziata una scena) di vedere dove stava nella timeline per capire quale era lo stato del mondo, una volta fatta la scena mi importa il giusto di vedere dove sta perché l’ho già capito.
Inoltre, per quanto sia bello che le scene si sblocchino in base a certi parametri, ci sono svariati piccoli bug a giro per il gioco uno particolarmente noto (e che ho subito anch’io) riguarda le 3 scene di morte per esecuzione: se la prima volta votate come suggerito e poi tornate indietro e fate l’opposto con tutti non vedete tutte le esecuzioni però sbloccate tutti i rami della storia ma alcune scene successive restano bloccate finché non vede l’esecuzione tal dei tali, ma non capite perché non ve le ha sbloccate perché i flashback dell’esecuzione li vedete e altre scene invece sono sbloccate = caos.
Nonostante questo problema sia particolarmente noto non è mai stato sistemato *facepalm*

Questo Zero è un pelino più splatter,
peccato che usino le solite 2 identiche texture
per tutte le macchie...
Concludo ammettendo di sapere che sta per riuscire per PS4 (e si spera che come su pc la grafica risulti meno fastidiosa e scanalata rispetto alla PSV) ma non è stato detto nulla a proposito di cose aggiunte o altro e suppongo che l’aver messo in offerta la versione PSV finalmente oltre il 50% fosse un modo per vendere copie prima di immettere nel mercato la versione PS4.
Se la versione PS4 dovesse avere roba in più me la guarderò su youtube, non intendo ricomprarla.
Eeeee non parlo della versione 3DS perché ho il terrore di essa, mi è bastato fare la demo di Virtue su 3DS ed era atroce rispetto alla versione PSV *fufu*

Niente voto, niente conclusioni, una parte di me vuole ancora farsi del male e fare un post degno di tale nome in cui spoilero e ri-spiego tutta la trama di questa disastrata serie.
Alla fine questa “recensione” è praticamente spoiler-free, è quasi un miracolo per questo blog XD

p.s. una volta finito il gioco controllate i File perché ci sono delle mini-novel.

martedì 11 luglio 2017

Castlevania 1 (Netflix) [Recensione]

Alla fine il tempo è giunto, mentre tutti tremiamo davanti ai trailer del film ispirato (vagamente) a Death Note Netflix ci delizia con un altro annuncio: la serie ispirata a Castlevania, che inizia con 4 puntate di season one/prologo seguita da un ovvio rinnovo per una seconda stagione lunga il doppio, che uscirà anno prossimo.

Vediamo un po’, cosa posso dire di questa breve esperienza?
Le animazioni non sono male ma ogni tanto hanno qualche problemino di rigidità (per gli amici "scopa nel culo") e proporzioni, soprattutto per quanto riguarda il caro Vlad.
D'altro canto sono anni che non guardo qualcosa di animazione, anche perché lato anime la situazione è diventata un disastro (ma è anche vero che diserto Ghibli & Co. da altrettanto tempo), per cui non posso lamentarmi più di tanto da quel punto di vista.
Il 1080 è duro per i film, figuriamoci per una serie d'animazione fatta senza essere certi di non essere gettati sul rogo dopo una puntata :P
La cosa più fastidiosa è stata il labiale, il resto per quanto un po’ stroppo “legnoso” (e lento, soprattutto nei combattimenti) era più che tollerabile.
Il doppiaggio, rigorosamente inglese (come anche i sub), non mi ha fatto impazzire ma d’altro canto ho visto il trailer italiano e il mio primo pensiero è stato: a sto punto meglio guardarselo in spagnolo, almeno mi strappa qualche sorriso…
Ho però notato dai titoli di coda che i doppiatori italiani creditati sono davvero pochi, in confronto lo staff polacco sembra una mandria o.0
Quindi sì, ho disertato la mia lingua madre in tutti i sensi e ho evitato di mettere i sottotitoli temendo che fossero fedeli al doppiaggio italiano (e non smetterò mai di dire che il doppiaggio è una bella cosa, ma deve per forza snaturare alcune cose per tornare con labiale e affini)
Alla fine il linguaggio è abbastanza semplice, e gran parte del minutaggio è composto da monosillabi esclamati, versi di sofferenza, urla e gemiti per cui… XD
La cosa che non mi ha fatto impazzire del doppiaggio inglese sono i vari forzati accenti e il tono da testate nel muro del signor prete pazzo, perfetto per il personaggio, ma soporifero a morte *collapse*
Hanno voluto inzeppare un sacco di accenti che non c’entrano nulla con l’est europa sia forzando i doppiatori sia usandone alcuni effettivamente esteri… ad esempio c’è la doppiatrice (ovviamente inglese) di Flora, Flora della Winx! Che è messicana e mi spiegate che c’entra con l’est europa? XD
Comunque boccio quasi sempre gli accetti, indipendentemente dalla lingua e dal contesto, è una cosa che deriva da anni e anni di doppiaggio neutro made in italy.
La storia soffre un po' di sovraesposizione e rapidità, è "corretta" e lo è anche troppo.
Una volta uno sceneggiatore mi disse che non riusciva a godersi più i film perché conosceva a memoria la struttura; ogni paese ha il suo modo di scrivere fisicamente le sceneggiature e ha le sue regolette di causa e effetto e parametri da seguire.
Castlevania sembra in tutto e per tutto un esercizio, un testo uscito fuori da un esame di una scuola per sceneggiatori, perfetto nella forma ma completamente privo d’anima.
Dobbiamo dare un motivo per cui il personaggio A vuole fare questa cosa, come facciamo? Peschiamo dal cappello i classici cliché e le norme.
Non dico che fare così sia automaticamente male, tutti i blockbuster seguono le regolette a menadito e riescono a risultare piacevoli (di solito), ma il problema è che Castlevania è compresso in un minutaggio striminzito per di più infarcito dei peggio dialoghi e le peggio frasi nei peggio momenti > il decalogo delle cose da non dire in certe situazioni.
Ma veniamo alle puntate vere e proprie.

Ho rischiato seriamente di ammazzarmi da ridere nei primi minuti, in parte anche a causa dei sottotitoli da non udenti che enfatizzavano ancora di più tutti i "gasp" e "ooh" della cara Lisa (che ne avrà collezionati circa 6 in 3 minuti); giuro che per gran parte della prima puntata ero certa di aver per sbaglio messo una versione fandubbata...
Scherzi a parte in 10 minuti Netflix è riuscita a dare più background a Dracula di quanto non abbia fatto la Konami in... 30 anni? E solo per aver fatto piangere a Dracula lacrime di sangue, la prima puntata per me era da passare a pieni voti *cof cof*
No, in realtà i miei feticismi non possono salvare un ben nulla ed ecco perché:
In appena 15 minuti hanno infilato lovestory, solita caccia alle streghe sommaria della chiesa, vendette e affini in una sceneggiatura che è costruita “coerentemente”, ma i cui cambi di scena repentini non aiutano a immedesimarsi in niente e nessuno.
Davvero, avrei preferito che non andasse col turbo e che si limitassero a fare un prologo in queste 4 puntate > tanto, nel bene o nel male, l'avrebbero rinnovata quasi sicuramente.
No, ok… queste 4 puntate sono un prologo ma come dire… un prologo più blando? La storiella di Vlad il piagnone, la storiella e l’eventuale ribellione del biondino, l’introduzione di Trevor (magari con la caduta in disgrazia dei Belmont) e via con la quarta puntata più o meno come già è.
Come è possibile affezionarsi a qualcuno che sta in scena 5 minuti e per di più borbotta dialoghi assurdi e tremendamente stereotipati?
Ok, va bene, ben venga Dracula che si innamora della dottoressa ben intenzionata e che non teme nulla, ben venga che decida di sposarla e "viaggiare come un umano" come dice lei, ma... ci vuole più tempo a leggere il mio riassunto che a vederlo effettivamente in scena - decisamente qualcosa non quadra XD
Senza contare che i personaggi dicono una cosa e subito dopo fanno l'opposto *facepalm*

La seconda puntata parte con più tranquillità, anche se la scena della rissa da taverna è davvero troppo lunga (in realtà tutte le scene d’azione peccano un po’ di dinamismo) e poi mi sbaglio o il vomito di "Trevor fucking Belmont" [cit] è magggico e si pulisce da solo? XD > in realtà un sacco di gente vomita e poi non se ne vedono tracce *eheh*
Senza contare l’illogicità di Trevor che si infila in una fogna (che per di più vomita roba tossica e corrosiva, o mi sbaglio?) per entrare in una città palesemente sotto assedia e… cerca di uccidere l’unica guardia sopravvissuto al massacro perché… dormiva in piedi? Ma soprattutto, ho capito Trevorino che sei entrato da abusivo, ma visto che non hai intenzioni bellicose non ti bastava metterla KO? No, la vuoi proprio sgozzare? Bah…
Nella terza e nella quarta le cose iniziano a calmarsi e diventare più organiche e logiche, anche perché di fatto Castlevania, per come viene inteso solitamente, inizia nell’ultima puntata :P
E ok, la quattro si sarebbe salvata in ogni caso visto le batoste che Alu-chan “Netflix edition” becca durante lo scontro~
Non ho commentato lo splatter perché, beh... ci sta? Faccio questo commento perché ho visto che molti hanno preso male gli spargimenti di sangue e le volgarità random (e il poco rispetto che la chiesa) *ahah*
Alla fine ha una vena tamarra e stupida 'sta serie, era inevitabile, e magari ogni tanto sono un po' troppo sopra le righe ma visto il target che pensavano di dover colpire era un male inevitabile...

Nonostante l’abbia fatta a pezzetti, sezionata e data in pasto ai mastini infernali questa serie non mi ha fatto completamente schifo, anzi…
Non sono più adatta a recensire nulla di animato, ormai ho perso l’occhio (oppure è l’opposto) ma per essere una “americanata” è stata meno pessima e offensiva di quanto pensassi, anche se nessuno può negare che abbia un fondo di geek-minchiosità e come sempre il “ispirata a…” può portare solo guai XD
In un mondo che considera ancora i nerd un branco di sfigati segaioli che intervalla CoD a qualche hentai mi considero fortuna se la serie di Castlevania è giusto un pelino troppo volgare, splatter e stereotipata.
Gente poteva andare molto peggio *indica i film di Silent Hill* il salvataggio di Sypha poteva finire con lei che veniva trivellata da qualche demone e poi squarciata in due mentre Trevor leccava una succube con delle tette più grosse della mia scrivania, ovviamente col sotterraneo coperto di budella, sangue e mostriciattolini deformi *cof cof*
Sia lode al signore, per non aver (ancora) fatto accadere una cosa simile.
La Suppy resta sintonizzata per la seconda stagione, sperando che abbia più senso, e magari gli affibbio un 7 per la buona volontà e sperando in un miglioramento futuro (ma come sono buona?)

p.s. la sigla estesa presente nella prima puntata è la cosa che mi è piaciuta di più, nel caso non si fosse capito dalle immagini che decorano la recensione~

Recap dell’Anime Expo

Arrivo un po’ in ritardo, ma non ero fisicamente in Italia :P
Non si tratta di un recap completo della fiera perché sarebbe un suicidio, diciamo che è più un riassunto degli annunci (prettamente videogame) che secondo me sono interessanti *nod*

MangaGamer
Come ho già detto su facebook non c’è nulla di particolare, hanno annunciato tutti hentai e ecchi oltre a una edizione fisica di Umineko.
Tutto qui e l’altra nota triste è che questi erano gli ultimi annunci dell’anno, che quindi si conclude con 0 Otome e 1 solo BL *sigh* d'altro canto sono nati come traduttori di pornosità, suppongo non si potesse pretendere troppo da loro.

Aksys/Idea Factory
Li unisco perché l’Idea non ha annunciato nulla, ma gran parte degli annunci della Aksys sono localizzazioni di giochi dell’Idea XD
Iniziamo con le stupidaggini, ovvero “SG/ZH School Girl/Zombie Hunter”, il gioco in cui prodi studentesse sparano agli zombie e li distraggono lanciando mutandine… il succo è davvero quello.
Si tratta di un gioco folle e molto “jappo” e in realtà è della D3, non della Idea, giusto per essere precisi.
In realtà c’è anche un altro gioco imbecille e molto fanservice, Drive Girls, che tratta appunto di macchine umanizzate (un po’ come in Neptunia) portato in collaborazione con la Rising Star.
Hanno annunciato la localizzazione anche della serie Psychedelica, visual novel/otome della Idea per PSV, che al momento ha due capitoli.
Si tratta di una serie fantasy-gotica famosa per la sua storia poco convenzionale e con un gameplay vagamente originale, soprattutto per quanto riguarda il primo gioco; da notare che i disegni sono della Satoru Yuiga che non sarà particolarmente famosa ma lavora da anni come illustratrice e mangaka (per dirne una ha illustrato Chaos Legion).
Hanno annunciato anche 7’Scarlet, sempre Idea e sempre PSV, che ha i disegni della Kurahana Chinatsu (Lamento e Uta-Pri, per dirne due a caso :P) e una storia fantasy e un po’ poliziesca con la protagonista a caccia di persone scomparse forse a causa di un misterioso sito web.
Questo otome è “famigerato” per avere una trama molto catastrofica e insindacabile che non ha permesso di lucrarci sopra, come al solito, a suon di fan disc e simili *fufu*
Uscirà anche Code: Realize ~Bouquet of Rainbows~, diciamo il “Final Mix” di Code:Realize ed è l’unico che uscirà anche su PS4 (ed è anche l’unico gioco in questa lista a non essere ancora fisicamente uscito, anche se la versione PSV è del 2016).
Non c’è molto da dire è Code con alcune aggiunte: storie aggiuntive post completamente per le varie route e due route aggiunte (Finis e Sholmes)
Insomma come per Hakuoki spremono la mucca finché da latte, ma almeno hanno evitato di fare una riedizione identica del solito gioco solo traslato di console >.<
Si tratta di tutti Otomate usciti nel corso del 2016 (in Giappone) e dovrebbero uscire tutti da noi nel 2018, essendo tradotti dalla Aksys (e non internamente all’Idea) è assai improbabile il loro arrivo per PC, ma sperare non costa nulla.
Oltre ai nuovi annunci è stato confermato che Bad Apple War uscirà per il mio compleanno, quindi il 29 Settembre di quest’anno; ma di questo mi sembrava di averne già parlato a suo tempo… maybe (?)

Altri
La PQube Ltd (gli stessi di White Day, che ufficialmente ha i sub ita ma chissà se è vero e chissà come saranno *cof cof*) hanno annunciato che tradurranno in inglese anche il famigerato Chaos;Child e uscirà per PS4 e PSV sempre a Settembre 2017.
Per quanto possa sembrare brutto infilo la NISA tra gli “altri” perché l’unico annuncio che mi è interessato davvero è stato Demon Gaze II, gli altri due (Penny Punching Princess, The Longest Five Minutes –che in realtà era stato già annunciato) mi sembrano simpatici ma dubito che conterò mai di comprarli e il fatto che ritardino perché così possono uscire anche si Switch… bah -.-
In realtà ci sono stati anche degli annunci della JAST USA, io mi sono limitata a stupirmi che siano ancora in attività *cof cof*

Dovrebbe essere tutto, più o meno…?
Concludo ricordandovi che tra un paio di settimane esce Collar x Malice, mentre Period Cube è già uscito da qualche mese *nod*

venerdì 30 giugno 2017

Release cadaverica (?)

Salve a tutti, non sono morta anche se sono sparita per due mesi >.<
Come ho accennato su fb, non che sia stata molto attiva manco lì, sono sparita a causa degli esami...
Per come avevo programmato la cosa per il 15 Giugno sarei stata libera e con tutti gli esami dati meno 1 (tesi esclusa), era un programma anche molto blando ma il risultato finale è stato infernale: 13 giorni, 3 esami di cui due andati alquanto da fare schifo -.-
Motivo? Soliti prof che cambiano orari, fanno promesse che non mantengono e affini *sospiro* fortuna che è quasi finita.
Gran parte dei miei collaboratori si trovava in una situazione simile per cui la release di oggi (lo vedrete anche dalle date dei file stessi) è stata fatta nell'ultima settimana o giù di lì *risatina isterica*
Non è granché e no, ancora una volta Winter manca all'appello ma non ho potuto evitarlo: il tool online della Naver si incastra continuamente e non avevo il tempo di litigarci col rischio poi di non aver nulla da consegnare.
Come già sanno alcune (perché non so tenere la bocca chiusa) questa release è tutta, completamente, shojo *cof cof*
Sono comunque 6 capitoli per cui non va completamente male, a esser sinceri sono 1 intero volume (con conseguente serie finita) e un capitolo che in realtà è formato da cinque sottocapitoli *nod*
Si tratta di tutti progetti vecchi che mi sono rifiutata categoricamente di trascinarmi dietro oltre e infatti il capitolo singolo è la seconda parte del Sylph Anthology: Literature Boys che, se tutto va bene, non arriverà nemmeno a Settembre!
Il volume è già tutto tradotto, la parte 4 è già pulita per cui speriamo bene *blink*
A fine faremo anche un unico download per tutto il volume, se le dimensioni non saranno proibitive *doubleblink*
Questo sarà più o meno il mio canto del cigno come editor *nod*
L'altro volume ci ha messo tanto a uscire per una serie di sfortunati eventi e ringrazio dal profondo del cuore le persone che mi hanno aiutato a metterlo al mondo prima che dessi di matto.
Ero arrivata a un punto in cui mi dava la nausea e non riuscivo nemmeno a fare una pagina, col risultato che ho tirato in mezzo (per editare e pulire) chiunque mi stesse a sentire e così alla fine è uscito!!
Se vi interessa qui sotto lascio un breve resoconto della faccenda, altrimenti potete scaricarlo qui e tanti saluti :P

Il Caso di Elhamburg
La traduzione di questo manga è completa dal 2015, e intendo inizio dell'anno non novembre-dicembre.
Non lo scelsi io, so che la Aki qualche anno fa era famosa, ma non ho mai letto nulla di suo perché il tratto non mi fa impazzire e nemmeno le storie mi ispirano granché.
Fatto sta che uno dei collaboratori me lo chiede e visto che era in buoni rapporti col gruppo inglese (per cui facevo anche da cleaner) ho chiesto i permessi e mi sono messa a tradurlo di buona lena.
Durante la traduzione ho notato diverse discrepanze, la cosa più evidente sono i nomi tutti sbagliati nell'ultimo capitolo, e così ho indagato un attimo: il manga aveva avuto dei problemi e praticamente ogni capitolo era finito in mano a un traduttore diverso che, a quanto pare, non si era preso la briga di leggere quanto fatto dai suoi predecessori.
Inoltre alcuni di questi traduttori erano in prova e/o non avevano fatto granché per il gruppo.
C'erano stati alcuni problemi anche durante la scansione e infatti, una volta ricevuto il volume, mi sono presa la briga di riscanerizzarlo praticamente tutto (anche se poi si è rivelato inutile -vedi dopo)
La situazione non era delle più rosee, ma d'altro canto non c'era molta scelta: il materiale di partenza era quello.
Fortuna volle che successivamente un editore americano annunciasse che aveva preso i diritti di questo manga e altri della Aki, per cui fermai i lavori per comprare il volume americano appena possibile.
La Yen Press ebbe la brillante idea di fare un volume maledettamente costoso (20$ a suo tempo) cartonato e con tanto di sovraccoperta, per intenderci è in tutto e per tutto fatto uguale a un libro non in edizione economica -altro che le edizioni della J-Pop.
Arrivato il volume ho praticamente ricominciato da capo, ma per non rallentare troppo i lavori ho sistemato il capitolo 1 e l'ho mandato subito al collaboratore.
Tempo qualche giorno e mi viene detto che il manga l'ha già fatto un altro gruppo, per di più a tempo di record.
Incazzata mi scaglio contro la mia "capa" inglese che mi dice di non saperne nulla e che l'altro gruppo (nonostante quanto dichiari) non ha mai chiesto i permessi.
Si propone anche di fare un po' di confusione per la questione, ma visto che comunque ormai il manga è stato finito sarebbe stato alquanto inutile protestare a quel punto.
Riprendo i lavori e rimango d'accordo col collaboratore di farlo comunque e magari rilasciarlo completo, tanto l'altra versione italiana sarebbe stata differente dalla nostra visto che avrei ricontrollato le frasi guardando il volume (fortunatamente non giapponese o sarei diventata matta XD)
Dopo qualche mese batto un colpo al collaboratore per sapere come vada col primo capitolo ma non ricevo risposta e da allora non mi hanno più risposto.
Ho avuto la pazienza di aspettare un annetto, alla fine erano loro a voler fare questo manga, ma poi è diventato evidente che preferivano far finta di nulla.
Della serie: tutti son bravi a urlare "alla rivoluzione", ma poi non si muovono fisicamente per farla.
Io avevo già le palle alquanto girate, avevo speso praticamente 20€ per un manga che mi interessava il giusto, un manga che avevo pure dovuto ri-tradurre e che comunque non mi faceva impazzire.
Inoltre, come ho accennato prima, avevo riscannerizzato praticamente tutto il volume (ho ancora la cartella con tutte le pagine post clean e ridimensionate a modo), ma riuscivo nemmeno a guardarlo senza incazzarmi!
Non ne potevo davvero più, per cui quando finalmente ho trovato qualcuno che mi aiutasse a farlo ho finito per mandargli le pagine sbagliate e me ne sono accorta solo quando ho preso in mano io l'editing degli ultimi capitoli...
Ormai la frittata era fatta, abbiamo continuato con quelle pagine e tanti saluti.
Questo manga è stata la croce mia e di altre due persone (come minimo), una per di più si è sprecata a mettere tutti i riquadri del testo (pensavo che così mi sarei decisa a finirlo) inutilmente perché poi l'editing è passato ad un'altra XD
Una tragedia greca, alla fine è uscito (con 2 anni di ritardo) e io non toccherò mai più qualcosa della Aki, non perché odi l'autrice ma perché è stata una esperienza terribile per me...
Grazie per aver subito questo sfogo e... buona lettura!

Elhamburg no Tenshi

L'Angelo di Elhamburg
Titolo: エルハンブルグの天使, Elhamburg no Tenshi, L'Angelo di Elhamburg
Genere: Josei, Fantasy, Drammatico
Anno: 2010
Serializzato su: Haruca e successivamente Mugen Anthology (Shodensha)
Storia: Aki
Disegni: Aki
Volumi: 1 volume, conclusa.
Trama: Madeth non riesce a sopportare la crudeltà del re e decide di formare un esercito con l'aiuto di Lalvan, suo storico amico.
Assaltano il castello e vincono, ora Elhamburg appartiene a loro ma in realtà la conquista era solo la parte facile perché appena Madeth inizia a governare i problemi si moltiplicano come le discussioni tra i due amici.
Per assicurarsi l'appoggio della nobiltà Madeth dovrebbe sposare una ragazza di nobili origini ma fino all'altro ieri non era che un contadino analfabeta.
Ancora una volta Lalvan corre in soccorso dell'amico, senza rendersi conto della gelosia che alberga nel cuore di entrambi...



Volume Unico
Capitolo 1
Capitolo 2
Capitolo 3
Capitolo 4
Capitolo 5
In collaborazione con: Kururun
Gruppo inglese di riferimento: Fallen Syndicate

Crimson Spell Volume 6 (maybe)

Rieccoci di nuovo qui, ad ANNI i distanza dall’ultimo post su un volume e con ormai 0 possibilità di vedere nuovi volumi italiani (su, smettiamola di prenderci in giro -infatti non ho nemmeno taggato i Kappa in questo post).
In realtà il volume 6 non è ancora uscito in Giappone e non è stato nemmeno annunciato, però ci sono abbastanza capitoli per fare un sesto volume e probabilmente l’inizio del settimo *posa eroica*
In breve farò come sempre: riassumo capitolo per capitolo solo che in questo caso non so bene dove finisca il volume 6 e, contando le pagine, sono quasi certa che gli ultimi 3-4 capitoli usciti siano già da racchiudere in un eventuale volume 7 :P
Non essendoci un volume Giapponese non c’è nemmeno un Sublime-americano da usare come spunto per cui se volete un riassunto delle precedenti puntate… guardatevi i post vecchi :P
Quando uscirà il volume americano (o l’eventuale edizione speciale giapponese) vedrò di prenderlo e aggiornare questo post :P

Capitolo 34
Come già accennato in precedenza Vald e Havi scappano inseguiti dalla popolazione indemoniata e Vald non se la sente di combattere dei comuni esseri umani (controllati).
Il risultato è che Vald viene attaccato continuamente, o fa cazzate come cercare di salvare quelli che lo vogliono morto, e Havi lo salva e lo sommerge di battutacce :P
Alla fine imbacuccati e travestiti tornano alla locanda.

Capitolo 35
Alla locanda il gruppo fa il punto della situazione, soprattutto su Limris: in passato era l'ambasciatore si Alsvith (o come è scritto da noi, per intenderci il regno di Vald) e fu inviato come ambasciatore a Zenedora (il regno in cui sono ora) ma in realtà fu catturato e torturato.
In qualche modo Limris riuscì a liberarsi, divenne il mago di corte e pianificò di vendicarsi della sua ex-patria e dell'ex-amante/Re/antenato di Vald/il primo maledetto dalla spada.
Infatti su proprio Limris a maledire la spada *fufu*
Vald però non riesce a vedere Limris come un nemico, pensa che sia più un poveretto che si strugge e vuole sinceramente il suo aiuto.
Vald dice al gruppo che Astador è identico a Limris per cui c'è la possibilità che il vero cattivo e colui che ha maledetto la spada.
Havi protesta per mera gelosia visto che Limris ha messo le mani addosso a Vald, ma accetta comunque di fare come 'moruccio suo vuole.
Mars collassa di colpo perché ha toccato la sacerdotessa-demone ed è posseduto al pari degli altri paesani, inoltre la locandiera ha rifilato all'intero party a un fungo paralizzante nelle bibite.

Capitolo 36
Havi attacca indiscriminatamente la gente alla locanda, nonostante le proteste di Vald, perché non hanno tempo di aspettare che il fungo faccia effetto.
Vald si scazza al punto tale da semi-trasformarsi e chiappa Havi e Hal e fugge via (con tanto di ridicole alette angeliche -spuntate da solo la Yamane sa dove).
I maghi iniziano a cedere al veleno e Vald si ritrova a fronteggiare praticamente da solo Mars, munito di falce.
Vald non riesce a combattere l'amico e finisce a terra, intanto Rulca (al castello) avverte la presenza di Vald nelle vicinanze (tra qualche capitolo questa cosa avrà più senso).

Capitolo 37
Vald finisce nuovamente nella mani di Astador, che a quanto pare lo deve tormentare in sogno oltre a tenerlo legato con le spine stile principessa Disney.
Astador vuole il potere del demone, il cuore puro di Vald gli è solo d'ostacolo per cui a risvegliarsi, e dialogare con Astador, è all'apparenza il demone in tutto e per tutto.
Vald-demone si libera è chiede subito dove sia il suo "maguccio" (Havi) ma Astador non lo sa, era concentrato solo su Vald e del resto chissene.
Astador lecca (figurativamente) Vald ma Vald non ci sta perché c'è solo il pipitone di un mago che lui brama *heropose*
Tira fuori le ali, questa volta demoniache, e spicca il volo.

Capitolo 38
Astador però ha già attivato le contromisure (l'antica maledizione è pur sempre al suo posto, sapete quella che da il nome alla serie :P) e Vald va poco lontano.
Fine, non scherzo, è un capitolo di meno di 10 pagine e anche quelli dopo sono brevissimi -si spera verranno accorpati in un unico capitolo, di dimensioni decenti, una volta nel volume.

Capitolo 39
Astador continua a leccare (figurativamente) Vald: scegli me e avrai il mondo ai tuoi piedi.
Si spoglia e ha tipo delle scaglie di drago (solo la Ayano sa perché, ma direi che è perché "fa figgggo").
Intanto Astador si fa auto-spoiler: fu lui a maledire l'antenato di Vald come pegno del suo amore e per fare in modo che il Re fosse suo per sempre.
Purtroppo fu un fallimento perché l'antico Re perse contro il demone, ma Vald è più resistente.
Il fallimento comportò anche la trasformazione di Astador in un demone a sua volta, da qui l'aspetto dragonesco.
Vald lo sfotte ("noi due non siamo uguali, fallito") ma quando prova a ribellarsi finisce in una scena tentacolare a base di code di drago (?) ma Vald non ci sta comunque! "c'è solo il pipitone di un mago che lui brama" [cit]

Capitolo 40
Astador incalza: c'è l'ho io il tuo mago e comunque colui che lui ama è Vald e non te (demone), alla fine l'obbiettivo del loro viaggio è proprio liberarsi di te, il demone che risiede in Vald > per cui è inutile che si scaldi e si conservi tanto per uno che in realtà non lo vuole.
Ormai alla soglia dello stupro tentacolare il demoniuccio si tormenta per il suo amore non corrisposto *cry*

Capitolo 41
Rulca annusando l'aria arriva fino a una porta, oltre di essa sente la presenza di Vald ma non riesce a rompere il sigillo.
Mister cavalca draghi arriva e lo ferma, dicendo che non può accedere allo studio di Limris ma nello scontro finiscono contro la porta entrambi e vengono risucchiati in essa! Ed ecco arrivare il prode principino viziato che li libera come se nulla fosse.
Così facendo però ha rotto il sigillo della porta e finalmente Rulca può entrare e trova... Vald angel edition!
Suppongo che il succo sia che nel corpo di Vald ora c'è il demone, mentre il Vald presente in questa stanza è l'anima umana di Vald (?)

Capitolo 42
Il corpo di Vald è infatti semi-trasparente, ma il ragazzo sembra per lo meno cosciente e dice a Rulca che è stato strappato via dal suo corpo e ora in esso è rimasto solo il demone.
Astador appare, con Vald-demone (o "corpo di Vald" che dir si voglia) svenuto e tenuto stile sposina.
Astador dichiara che quello è il suo capolavoro: un corpo umano che contiene solo l'anima di un demone.
E fine, altro capitolo cortissimo XD

Capitolo 43
Astador continua a vantarsi del suo raggiungimento, Vald-demone si sveglia e passa alla trasformazione di livello 2 (ali, corna, spuntoni, tatuaggi e affini)
Vediamo per un attimo Havi e Hal e... il capitolo finisce XD

Capitolo 44
I due maghi si trovano nell'altra dimensione (quella con gli zombie e Limris) e Havi è completamente fuori fase così l'insetto spazio-tempo li attacca ma il prode mago si riprende: non ha tempo da perdere, deve tornare da Vald!
Peccato che qui gran parte dei loro poteri sia sigillato *fufu* e i due finiscono legati in un'altra scena che puzza tanto di hentai tentacolare.
L'insettino di maestro-capellone è però con loro e pensa bene di sfotterli.
Altro capitolo di poche pagine, andiamo avanti!

Capitolo 45
Il maestro-capellone avverte una presenza oscura che probabilmente ha già ghermito tutta Zenedora per volere di Astador e si tratta probabilmente di un demone.
Generalmente i demoni non si possono controllare, almeno non se non sei un essere umano particolarmente dotato > Havi fa finalmente 2+2 e capisce i piani del nemico per cui deve darsi una mossa a tornare a limonare con Vald, prima che sia troppo tardi.
Astador intatto mette un collare a Vald-demone, per fanservice e far protestare un minimo Rulca (oltre a ribadire il concetto che ha addomesticato il demone -che povero tato piange lacrime di sangue *cry*)
Rulca rompe troppo e Astador ordina a Vald-demone di toglierlo di mezzo!

Capitolo 46
Havi, ponderando a come fare a scappare da una prigione in cui la magia fa cilecca, finalmente si ricorda che anche Limris è lì, sempre più in modalità "vegetazione".
Limris risponde in maniera scontrosa ai due ex-compagni di viaggio e ribadisce che non ricorda granché del passato ma quanto sente la voce di maestro-capellone dalla coccinella si incazza per davvero.
Continuano a dire a Limris che fu lui a maledire la spada, ma lui non ricorda e quando si sforza di farlo...

Capitolo 47
Non sono bei ricordi affatto *cof cof*
Catturato, torturato e seviziato, chi lo può biasimare se ha un blocco mentale?
Limris urla che non può essere stato lui a maledire la spada ma Astador, colui che gli ha fottuto i poteri (anche se lo definisce come la parte oscura di sé per cui è tipo il Limris malvagio incarnato)
Limris ha aspettato per tutto il tempo che il Re venisse a salvarlo, alla fine è impazzito e si è diviso in due *depressione*.
Capellone non demorde, gli dà del debole per essersi ridotto così e gli ordina di darsi una mossa a riprendersi perché bisogna salvare Vald.
Limris rimane in modalità depressione cronica e l'altro si scazza: ok, va bene, hai avuto una vita di merda ma io ho dovuto uccidere il Re impazzito quindi schiodati e fai qualcosa, cazzo!

Capitolo 48
Liberato dalla vegetazione e dalla accidia depressa Limris dichiara di voler salvare Vald perché comunque, anche se non è il suo amato Re, è importante per lui *occhiataccia di Havi*
E non so come parte una discussione su "io lo amo di più" "non è vero" "tu sei solo un marmocchio a caccia di culi" ecc...
E Limris lega Havi, e il capitolo finisce XD

Capitolo 49
Limris sfotte Havi perché l'ha imprigionato come se nulla fosse.
Discutendo di teologia i tre decidono di sfruttare il legame che lega Limris e Astador per uscire da quella dimensione e far riassorbire a Limris un po' del suo vecchio potere.
Havi non vuole collaborare col rivale, ma Hal e insetto (maestro-capellone) cercano di farlo ragionare.
Si apre, da solo (senza che le tre comari facciano nulla) uno squarcio nella barriera e il mondo degli zombie inizia a disgregarsi questo perché, dall'altra parte, Vald-demone è in modalità incazzosa e il suo potere sta squassando il mondo.
L'obbiettivo di Astador era quello di far disperare all'ennesima potenza Vald-demone in modo che evocasse la fine del mondo.

Capitolo 50 (Extra?)
Si tratta di un capitolo sul principe viziato.
A quanto pare la coppia reale di Zenedora era maledetta e Limris (Astador) aveva il compito di trovare una cura.
Il risultato fu farlo vivere sempre dentro un cerchio magico mentre prendeva la misteriosa medicina.
Vediamo quindi uno spaccato di vita del principino, con qualche altro personaggio nuovo random.
Il desiderio del principino è solo quello che Limris (Astador) riesca nel suo (folle) piano di ottenere il potere di un demone ultra-cazzuto; questo perché Asta è l'unico che si è preso cura del principino viziato.
Nelle ultime pagine ci ricolleghiamo col presente del manga e riappare un certo molestatore noto :P *attimo di eterna suspance*

Capitolo 51
Il principe e il molestatore-delle-scorse-puntate dialogano sulla scena davanti a loro ovvero l'ossario della sacerdotessa-demone (con tanto di Mars)
Il principino sveglia Mars che riconosce il luogo (aka il nido dei draghi) perché è già stato lì, inoltre conosce il principino viziato ma... si sbaglia?
Mars conosceva il precedente principe che però, "casualmente", è identico a questo che però non l'ha mai conosciuto perché è morto prima della sua nascita.
Mars continua a raccontare del precedente principe e di come il castello fosse un luogo gioioso nonostante la sua malattia cosa che rattrista il principe perché ora il castello è popolato solo dagli scagnozzi di Limris (Astador)


p.s. vi ricordo che la numerazione dei capitoli nel volume non torna con quella da rivista (che è più alta) perché alcuni capitoli escono inizialmente di pochissime pagine per cui nel volume ne accorpano più insieme.
Anche per questo il capitolo 34 che aprirà il volume 6 è in realtà il 40 nella serializzazione da rivista XD

martedì 25 aprile 2017

Persona 5 [recensione]

Più che una recensione è un commento, per recensire bene un gioco di questa portata ci vorrebbe un minimo di preparazione in più (ad esempio: rigiocare almeno il 4, in modo da confrontare adeguatamente i due) ma d’altro canto questo non è un blog professionale e in questo periodo ho ben altro per la testa.
Spenderò due parole iniziali per l’edizione da collezione e poi il resto per il gioco.

Take Ur Heart
Non so voi, ma io tra i problemi di distribuzione e l’uscita rimandata mi sono dovuta far spedire dagli UK l’edizione da collezione *sospiro* > Mal di poco, essendo Deep Silver era comunque economica (un po’ come quella di Catherine, per di più ci sono continui riferimenti a quello e P4 in P5).
In Giappone è uscita la 20th Anniversary Edition che conteneva l’artbook e un set di 5 cd con i best of delle colonne sonore di tutti i Persona usciti, 3 set di DLC e il tema.
Una volta tanto è andata meglio a noi visto che la Take Your Heart Premium Edition dalla versione giapponese ha preso solo l’artbook (sfortunatamente la nostra versione è stampata sulla carta igienica), poi abbiamo la steelbox (la stessa della edizione day-one), un piccolo peluche di Morgana (che in realtà è meno pessimo di quanto non sembri dalle foto), un cd con una selezione di canzoni di P5 (in una squallida confezione di cartoncino) e la borsa rassomigliante a quella del protagonista (la vera chicca) > senza contare che la nostra scatola è decisamente più bella di quella giapponese.
Vi ricordo che la Take è solo per la PS4, P5 è crossgen ma la versione PS3 è praticamente identica a quella PS4 (ok, gira a una risoluzione minore, ha un frame instabile ma... sono virtualmente identiche agli occhi di un giocatore)
In compenso, come al solito, la Atlus ci ha fatto aspettare una vita (e questa volta la traduzione ha seri problemi, solo in parte per la natura moooolto jappa dell’ambientazione) e ha messo i DLC a prezzi folli, compresi quelli che magari in Giappone sono gratuiti o sono stati tale per un certo periodo...

Persona 5, un inizio col botto
Bel titoletto, eh? Peccato che vada letto in chiave negativa XD
Persona 5 si è fatto attendere, come i suoi predecessori, ed è palese che era stato pensato per la scorsa generazione (alla fine anche Persona 4 uscì a tramonto inoltrato per la PS2) ma in realtà il problema non è la grafica...
La cosa che mi ha fatto storcere il naso, ridere sotto i baffi, guardare di tralice la tv e commentare malamente con gli amici sono stati gli eventi che ho visto nelle prime ore di gioco, che ho trovato grottesche al limite del ridicolo.
Il tema di questo Persona è la libertà, liberarsi dalle catene oppressiva della società e vedere un gruppo di giovani che si ribellano agli adulti corrotti e infami; per renderlo ancora più realistico è il primo Persona a svolgersi in una città realmente esistente (anche se P5 è lontano anni luce dalla sensazione di realismo che può dare uno Yakuza).
Con queste premesse ci si aspetterebbe una trama matura e verosimile, ovviamente tenendo conto del fatto che siamo comunque in un videogame di stampo fantasy, e in realtà via via la situazione che si configura è quella, ma… l’inizio è alquanto tragicomico.
P5 è pure più cupo di P3, niente genitori morti e bare ma per certi versi il protagonista è ancora più bistrattato del solito perché non solo si è appena trasferito ma nessuno ce lo vuole a Tokyo! Questo perché ha la fedina penale sporca e viene allontanato da casa per andare a vivere da uno sconosciuto scorbutico, puttaniere e che per di più lo fa dormire nella mansarda polverosa del bar invece che a casa sua.
Tralasciando l’assurdità dei genitori che abbandonano il figlio così (è vero, per godersi P5 bisogna conoscere un minimo la cultura nipponica ma non credo che questa sia la normale prassi), il prode Sojiro, il vostro nuovo “tutore”, nelle prime ora ha delle uscite assurde come il fatto che gli fa senso scorrazzare un uomo con la sua macchina e che non è nella sua natura avere in rubrica il numero di un essere di sesso maschile per questo vi chiama al telefono pubblico del bar… ma vai a cagare -.-
Oltre a questo i primi giorni di scuola sono all’insegna degli abusi fisici, mentali con tanto di molestie e stupro delle studentesse e il tutto viene preso con molta filosofia (d’altro canto hanno accusato di razzismo il gioco, ma sinceramente ho trovato più vergogno come vengono rappresentate le donne).
Il risveglio dei protagonisti è all’insegna dello splatter con maschere che vengono strappate dalla faccia con sangue che cola e quant’altro, scena molto d’effetto ma che risulta anche contraddittoria… d’altro canto in P3 ci si sparava alla tempia, quindi perché non strapparsi la faccia con le proprie mani per lanciare uno Zio?
Diciamo che l’inizio mette in campo un po’ troppe cose “eccessive” che stroppano, per fortuna il trend si ammorbidisce con le ore successive e alla fine è il solito Persona con alcune novità -seppur poche.

Un occhio al vecchio, uno al nuovo
Come già accennato si nota che Persona 5 è stato pensato per PS3, l’engine ha fatto passi da gigante e i modelli dei personaggi sono abbastanza espressivi da non rimpiangere la solita penuria di scene anime nella parte centrale della partita (anche perché questa volta i disegnatori hanno fatto un lavoro immane coi figurini dei volti), ma allo stesso tempo le texture e gli ambienti sono palesemente sottodimensionati, sgranati e con troppi pochi poligoni per un gioco che beh… è uscito quasi al tramonto della PS4.
Persona 5 è comunque un mix dei vecchi Persona e dei vecchissimi Persona, il range di elementi è completo (è rispuntato il nucleare), gli attacchi fisici sono solo di due tipi (e le pistole hanno nuove funzioni) ed è torna anche il chiacchiericcio coi demoni.
I dungeon sono più vari perché hanno elementi ambientali e enigmi che variano (oltre ovviamente alla nuova possibilità di nascondersi dietro certi elementi -anche se questa parte necessiterebbe di una ripulitura), ma mi sono sembrati più corti rispetto al passato e il Mementos è l’apoteosi del dungeon infinitamente lungo e infinitamente ripetitivo.
Il menù di combattimento non è più a lista ma ad ogni pulsante corrisponde un azione, oltre a quello l’unica altra novità mi è sembrata essere il “Baton Pass”, ovvero dopo aver colpito un punto debole è possibile passare il turno extra a un altro compagno potenziandolo (ovviamente se si è sbloccata l’abilità).
Uhm, ci sono alcune abilità particolari del navigatore di turno che sono "nuove", ma sono della varianti più che delle novità vere e proprie, quindi direi che non mi viene in mente altro… ah, già! Combattendo contro i boss talvolta è possibile dare comandi particolari ai compagni che, in puro stile ladro, si nascondono per rubare il tesoro di turno o simili > me ne ero dimenticata perché l’idea di suo è carina ma non è stata ampliata o usata più di tanto.
Riprendendo un mio commento fatto in privato: questo Persona è il più “cristiano” di tutti, questo perché i boss dei vari Palace sono (vagamente) ispirati ai Peccati Capitali e prima di arrivare al boss finale bisognerà fare a pezzi gli arcangeli, senza contare che il boss finale si ritiene Dio (non che sia una novità, il mastermind dietro ogni Persona è una qualche entità superiore sciroccata).
Persona 5 dura solo un anno, l’anno “di prova” del nostro delinquentissimo protagonista (che ovviamente è stato ingiustamente accusato) e per questo non cambierà classe, non parteciperà ad alcun club e non dovrà preoccuparsi più di tanto del suo futuro (essendo solo al secondo anno).
Come sempre il primo ad aggiungersi al party sarà il futuro amichetto del cuore casinista (stile Junpei/Hanamura), a cui seguirà la bellona della scuola, il tipo sciroccato, la prima della classe, la navigatrice di turno e la riccona, oltre ovviamente alla mascotte di turno che a un certo punto avrà la solita crisi di fede a metà partita; sempre il solito Persona *fufu*

Confidenti smemorati
(Ho come la sensazione che accusare di scarsa memoria i personaggi di giochi con romance e simili sia ormai diventato il mio marchio di fabbrica)
In realtà i Social Link hanno delle novità, oltre al cambio di nome (Confident per la cronaca) e il fatto che il romance è stato ampliato -anche se con poco successo.
Ora il protagonista potrà fidanzarsi con più ragazze, in realtà con tutte in contemporanea anche perché, sarà stata una mia impressione ma i Social Link sono più rapidi del solito a evolversi, ma in realtà non cambierà nulla nell’esperienza di gioco se non per un paio di scenette extra.
Per farvi un esempio: Ann sarà probabilmente la prima che potrete “farvi”: è la prima compagnuccia di battaglia e non ha limiti proibitivi di stat sociali (a differenza di Makoto o Haru), e potrete fidanzarvi con lei all’incirca da metà anno ma questo non varierà un singolo dialogo di trama da lì in poi -comprese le scene in cui i maschietti vengono presi in giro perché non battono chiodo…
Il romance di fatto vi dà accesso a una versione estesa della scena di livello 10, dei saluti finali e una scena per San Valentino; se avete più relazioni in corso e uscite con una delle ragazza potreste incappare in un’altra (o almeno così dicono, sinceramente una volta maxato il social link ignoro la gente *cof cof*) e nella scena di San Valentino vi faranno il culo tutte insieme -ma in quel caso è mal di poco, la cioccolata è un oggetto consumabile, non un key item.
In effetti i key item delle relazioni danno bonus leggermente differenti al passato (se non erro), perché sbloccano in automatico le abilità speciali dei Confident e aiutano a farli salire più velocemente nel NG+.
L’altro problema dei Confident di P5 è che sono troppi quelli automatici: Morgana, Sae, Goro, Igor rispettivamente Magician, Judgement, Justice, Fool e nessuno di questi raggiunge il livello massimo prima del finale vero e proprio (il Fool 10 si sblocca praticamente poco prima della battaglia finale); non ho mai contato gli Arcana automatici degli altri Persona ma questa volta era davvero evidente che erano troppi, anche perché uno è un compagno di squadra -.-

I momenti migliori
Vien da se che lo spoiler è di casa, ed è già tanto se fino a questo punto era generalmente spoiler free XD
Uhm il primo momento che per me è stato epico è stato il primo flashback del protagonista in cui ho notato il doppiatore del caro “ubriacone molestatore di signore nelle strade buie del paese natio” e per svariate ore ho temuto che avessero costretto il mio caro Keith a doppiare un personaggio secondario inutile (anche perché inizialmente non aveva il figurino col volto, segno distintivo dei personaggi importanti) invece si è rivelato essere l’antagonista “non divino” di turno *muaaa*
Ma questo è un mio "problema personale", il gioire nel sentire quei 3 gatti di doppiatori americani che mi piacciono, per di più l’ho trovata una scelta incredibilmente scazzata per un antagonista ma suppongo che non si possa sempre avere il Liam della situazione (che in compenso ha doppiato qualche pg secondario e qualche mostro *lacrimoni*)
Slowly but surely mi godrò Keith che doppia un cattivo, senza disquisirne oltre~
Restando in tema doppiatori: inizialmente il voce di Igor non mi aveva fatto impazzire ma visto che poi gli hanno dato una motivazione ha iniziato a piacermi, anche perché ormai mi ero abituata > in compenso la “vera” nuova voce di Igor non mi fa impazzire, ma non ci si può fare nulla *sospiro*
Le altre scene memorabili sono ovviamente il tradimento, l’omicidio e la morte di Goro *blink*
P5 ha decisamente bisogno di una sua versione “The Golden” per dare più risalto al povero Goro e in generale allungare il gioco perché dura troppi pochi giorni e non ha eventi particolari (giusto una scena al mare).
In realtà i problemi di tempistica del gioco sono svariati, anche perché non è possibile finire i dungeon in una sola giornata, e in generale ho avuto la sensazione che nonostante le novità apportate P5 non è nulla di particolarmente rivoluzionario (anzi, sembra avere ancora meno feature di P4) e che le poche novità non fosse implementate un granché bene… anche se ci ha messo anni a uscire come al solito.
Non è che non mi sia piaciuto ma mi aspettavo decisamente di più, il gioco è bello, la trama è bella (a parte qualche sbafatura e forzatura), la grafica ha subito un terrific improvement ma… resta il solito persona e di next gen e fattore novità a ben poco *sospiro*

p.s. due parole sui DLC: non li comprate, non servono a nulla e hanno prezzi folli per quello che offrono.
Siamo sinceri i costumi extra sono triplamente inutili rispetto al solito perché esplorerete poco: i dungeon si autodistruggono alla fine (Memento a parte, in cui comunque andrete solo dopo aver sbloccato zone nuove) per cui spendereste 7€ per vedere i personaggi in abiti differenti per circa una settimana (in-game) per di più nelle cutscene riappaiono i costumi di default -.-
Per quanto riguarda i Persona extra: vi posso assicurare che a causa del trofeo “completa il compendium” vi sembreranno già troppi quelli di base, che comunque sono tanti, e pagare per avere i vecchi persona e delle variant mi sembra sciocco, tanto tutti vogliamo Satanael XD
Comunque la Deep Silver continuerà a rilasciare DLC fino all’estate e alcuni di essi sono free (tipo i costumi da bagno) per cui non tutto è perduto, basta aspettare :P

lunedì 24 aprile 2017

Aggiornamento release

Avevo detto che eventualmente avrei aggiornato la release di lunedì, no? *cof cof* facciamo finta che non fosse lo scorso lunedì *cof cof*
Avete aspettato una settimana in più ma guardate quante novità!
Ovviamente la grafica è nuova, mi mancherà quella vecchia perché nonostante i problemi aveva delle feature carine...
Non che cambi molto, restiamo sempre sul bianco e sul semplice *nod*
Il logo è opera della Chie, che è stata schiavizzata per ben due giorni -perché su questo pc non ho font *cof cof*

Oltre a questo cambio radicale (?) abbiamo anche due aggiunte: un nuovo capitolo e una patch per un otome *muaa*
Il nuovo capitolo è numero 16 (primo del quarto volume) di Shonen Note *heropose*
Per quanto riguarda la patch vi rimando a quanto c'è scritto alla fine del post stesso e... qui concoludo *fufu*
Aver cambiato la grafica ed aver fatto le targhette per le patch mi ha già sfiancata, ormai sono vecchia per questi colpi di testa *rantola via (?)*

Ki ni Naru Otoko no Ko?

Ki ni Naru Otoko no Ko?
Genere: otome, comico
Sviluppatore: 1010
Breve visual novel otome che... prende in giro gli otome XD
Dura un oretta circa e non ha troppe pretese, ma di certo fa morire dal ridere :P
Il gioco ha 3 pretendenti possibili: il tipo mascolino, quello misterioso e quello sexy; e ogni route ha due finali per un totale di 6.
Buon divertimento~

Ringraziamenti: Ai-chan per avermi aiutato a interfacciarmi con lo sviluppatore, Kudaratan per avermi aiutato con la traduzione, Kaoru e Shappy per avermi fatto il check.


Istruzioni per installare la patch:
1) Andate sul sito dello sviluppatore e scaricare il gioco (il cuore infondo alla pagina -vedi screen).
Nel caso non dovesse funzionare andate sul sito, clickate su "game" e cercate questa iconicina. 

2) Scaricate la patch ita > link.
Nel caso non usiate Windows dovrete scaricare la versione dell'ONscripter adatta al vostro sistema operativo.

3) Aprite lo zip col gioco (kini.zip) e copiate la cartella dove vi torna più comodo.
Avrà probabilmente un nome strano tipo "‚«‚ɂȂ邨‚Æ‚±‚Ì‚±H" perché in origine era scritta in kanji, potete rinominarla se volete.

4) Aprite il rar con la patch (Kini_patchITA.rar) e copiare tutto il suo contenuto nella cartella in cui avete messo il gioco.


5) Per avviare il gioco NON clickate sull'exe giapponese (quello con l'iconcina coi cuori per intenderci) ma su onscripter-en.exe


5) Se tutto va bene vedrete una schermata come questa.

Note aggiuntive:
La mancanza delle lettere accentate è una cosa dovuta, si tratta di un gioco sviluppato per il Giappone e il programma per "cambiare" i testi è inglese, nessuno dei due è solito utilizzare accenti  >.<
Proprio perché è stato sviluppato in Giappone a volte gli spazi sembrano stani, non posso farci molto *bow* (d'altro canto anche i giochi Aksys hanno problemi di spaziatura, è una cosa che affligge tutti)
In realtà questa patch è vecchia di due anni e avevo intenzione di sistemare alcuni problemi che ha, ma...
A suo tempo: tradussi il gioco, feci fare il check, chiesi il permesso al gruppo inglese e allo sviluppatore giapponese in circa un mese, ma poi ero talmente "nauseata" dal progetto da non trovare le forze di fare la guida per spiegarne l'installazione... scusatemi tutti quanti XD
Nel solito periodo ho iniziato a tradurre anche un'altra serie (composta da 3 giochi) sempre di stampo otome "non troppo serio" e in realtà in questi anni ho completato anche un altro gioco (la cui patch traduzione sarebbe stata implementata dallo sviluppatore direttamente sulla versione steam) ma il check è finito missing in action *sospiro*

Tutto questo per dirvi che sì, questo gioco è finalmente uscito (urrà!) e sono previsti altri (anche perché come ho detto in precedenza: d'ora in avanti traduco e edito poco) ma... non fatevi troppe speranze, di solito queste cose non vanno bene per quanto io cerchi di farle andare bene XD

domenica 16 aprile 2017

Buona Pasqua!

Come sempre Buona Pasqua e buona lettura, con la prevedibilissima release di Pasqua XD
In realtà questo post è stato programmato, lo sto scrivendo con circa 12h di anticipo, per cui ci sta che domani (ma molto più probabilmente lunedì) capiti che aggiunga qualcosa *cof cof*
Ancora una volta non c'è un granché e la vedo anche buia per giugno (per non dire tutto il resto del 2017), il fatto è che teoricamente dal 19 dovevo essere libera dai corsi, potendomi così dedicare con calma a esami e tesi, ma ovviamente l'università ne ha fatta una delle sue (nello specifico, aridaje, prof che va in pensione sostituito a corsi già iniziati per cui il corso inizia con 2 mesi di ritardo -.-)
Comunque il post si conclude con una filippica sulle mie intenzioni future per cui se vi interessa leggerete lì :P
Passiamo alle release, che nonostante le precedenti promesse è comunque un po' misera *gomen!!*

Manga
Ambito manga in realtà c'è solo un progetto che passa da futuro a concluso in un colpo solo, questo nonostante nel sondaggio non si fosse posizionato benissimo.
Perché allora l'ho fatto? Beh, in parte perché avevo intenzione di dare una mano alla ragazza inglese (anche se in realtà è malesiana), ma ovviamente non è andata così visto che le nostre release sono distanziate da più di un mese *cof cof*
L'altro motivo era perché con tutto 'sto stress una stupidaggine mi ci voleva e Kabeana è proprio questo: un volume di una idiozia più unica che rara.
Per farvela breve è Incest, è "nii-chanistico", è terribilmente smunt e non ha una trama con del senso compiuto XD
L'autrice è alle prime armi ma nonostante ciò non disegna malino e per assurdo questo è il primo yaoi Ichijinsha (la casa editrice di cose tipo: 07-Ghost, Arcana, Karneval, Alice no Kuni, Omumedai, Saiyuki, ecc...) di cui mi occupo ed è una idiozia più unica che rara *cof cof*
Per cui, per questa release, vi ho portato tutti e cinque i capitoli del volume di Kabeana Heaven Hole *heropose*
Altro di manga non c'è, in parte è spiegato anche più sotto.

Webtoon
*rullo di tamburi* e no... non c'è nessun capitolo di Winter *cof cof*
Il motivo è semplice: devo finire di rileggermi quando uscito in modo da mantenere una certa continuità con la traduzione precedente, però ho comunque una buona notizia per tutti: in coreano è finito da ormai 2 mesi, è anche per questo che ultimamente su tumblr non spoilero più nulla.
In inglese sinceramente non so a che punto siano ancora, sulla app ho così tante notifiche che mi prenderà male quando mi metterò in pari.
L'idea per giugno è comunque di fare un pacco immenso di capitoli, sperando che per allora sia già finito anche in inglese, così potrò continuare a tradurre senza interruzioni.
Ci sono comunque un sacco di capitoli/episodi per voi oggi, anche se il merito va tutto alla Shappy perché io mi sono limitata a controllare alcune cose e cercare (con poco successo) di resuscitare il resto del gruppo e le teoriche new-entry *sospiro*
Per cui ci sono ben 4 nuovi capitoli di UnTouchable! Per di più è finito anche lui, chi l'avrebbe mai detto? Ero convinta che sarebbe diventata una cosa tendenzialmente infinita tipo Noblesse *cof cof*
La versione italiana è all'incirca a metà, la prima stagione sta per concludersi e di fatto (insieme a Noblesse) saranno i progetti di punta del gruppo e quelli con la massima priorità -così li finiamo e ce li togliamo di mezzo *muaaa*
Oltre a Unto ci sono anche 4 capitoli nuovi di Siren's Lament, che contro ogni mia (rosea) previsione sta diventando una serie tendente all'infinito a differenza dell'opera di debutto di IstantMiso *gemito*
Comunque non temete, c'è già una folle che ha accettato di continuarla nonostante tutto *fufu*
Sì, questo lato della release trasuda shojo XD

Parlando del futuro
Eeeeeeeee già, non c'è altro in rella *gomen again*
Comunque per quanto riguarda i piani futuri, in ambito:
- come già accennato, cascasse il mondo, a giugno cercherò di sommergervi di capitoli di Winter Woods;
- Winter e Unto, essendo entrambi finiti in patria, saranno i progetti con la massima priorità;
- il destino degli altri è un po' incerto, al momento in realtà il team ha solo due membri attivi e l'unico progetto già riassegnato è Siren, che comunque avrà una priorità tendenzialmente bassa (almeno fino a quanto non sarà finito Unto)
- i progetti presenti sul portale a nome "Italian Marshmallow", ma non presenti qui sul mio blog, sono quelli più in forse perché appunto erano progetti dell'altra parte del team che è tendenzialmente morta.
Per quanto riguarda manga e novel (come sempre, in ambito anime faccio solo cose brevi e che mi prendono particolarmente -per cui è raro che relli qualcosa) la situazione futura è per certi versi messa meglio ma anche peggio *cof cof*
Sempre a giugno è mia ferma intenzione far uscire un progetto che mi è rimasto sul groppone (un po' tipo Hana no Miyako de) per 2 anni... a pensarci bene sono pure di più... coooomunque si tratta di un volume che me ne ha fatte passare mille e alla fine ho dovuto ri-scansionarlo e ri-tradurlo tipo 2 volte e ci sono stati anche altri 30mila casini (uno dei quali mi ha pure fatto rompere i rapporti con un gruppo inglese)
Ormai è una piaga, ma ho coinvolto altra gente innocente in questa crociata e ora vedrò di finirlo for good -prima di dare di matto.
Tolto quello, e un altro progetto "sfigato" che si spera si concluderà sempre in questi mesi, metterò giù il "mouse" nel senso che smetterò di usare photoshop (per cui non pulirò, editerò, lettererò più nulla o quasi) e mi dedicherò solo alle traduzioni.
Non è che smetterò completamente di editare, c'è almeno un altro progetto nei futuri il cui editing è segnato a nome mio ma tendenzialmente editerò ben poco *nod*
Non è che sia una novità è già un annetto buono che traduco e non edito, basta guardare gli aggiornamenti dei progetti e i crediti all'interno degli archivi, ed è anche per questo sono aumentati a dismisura i progetti della CRDE.
Questo perché non ho fisicamente il tempo di fare il lato grafico di questo "lavoro", non ho un mouse decente ormai da secoli (per cui mi vengono dei crampi assurdi dopo poco) e colgo l'occasione del pc nuovo per non perdere ore della mia vita a ritrovare tutti i font, rifare tutte le macro e compagnia bella.
Dedicandomi solo alla traduzione avrò modo di fare più progetti, rompere le scatole a più collaboratori e vedrete che novel e webtoon usciranno più alla svelta (le webtoon perché per tradurle la Naver da un tool apposito che di fatto ti permette solo di inserire le traduzioni nei punti che vogliono loro, la parte grafica è ridotta all'osso)
Per cui dopo l'estate non stupitevi se le pack release del blog conterranno principalmente webtoon, mentre (come già accennato) l'uscita bimensile dei manga non sarà più rispettata visto che a questo punto tanto vale postare una news quando il collaboratore di turno ha finito, invece di aspettare di avere abbastanza materiale per fare una release più massiccia.
Oltre a questo, che riguarda prettamente il blog, penso che dedicherò il mio tempo al sito (che è finalmente dinamico) e alla scrittura adesso che non ho più un forum a seguire e che comunque a ottobre, si spera, mi laurei dopo questa follia di fare 3 anni in meno di 2 (grazie segreteria -.-)
Dopo c'è sempre la speranza di trovare un lavoro *10 minuti di risatine* e sarò sincera: in editoria non è visto di ben occhio chi si dedica ai mangascan, questo anche se non lavori proprio in ambito fumetti.
Nel limite delle mie possibilità spero di non essere costretta, come capitato alla Ai (del gruppo delle douji), a tagliare i ponti con questa realtà -soprattutto se sarò pagata a notule con un contratto che praticamente equivale a quelli a chiamata -.-
Resta il fatto che, in ogni caso, se ricomincerò a lavorare avrò poco tempo e fate finta che questo blog non sia nato perché nel vecchio posto di lavoro non funzionava LJ e ho dovuto traslocare qua XD A quei tempi ero giovane e avevo più "banane" a mia disposizione *fufu*
Se ora dovessi ritrovare un lavoro decente da 8h al giorno dubito seriamente di poter tenere lo stesso ritmo di allora per i miei hobby...
Quindi sì sto tirando i remi in barca perché il futuro non è roseo, ma cercherò di fare tutto il possibile per non chiudere la CRDE :P
 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes