Top Menu

Ancora due parole su Feng Yu Jiu Tian

Alla fine è uscito, mi è sembrata una eternità ma in realtà è solo un anno (davvero, ero convinta di aver bloccato questo progetto per tipo 3 anni *cof cof*).
La mia visione era così tragica perché è stato davvero un parto e, come ho già accennato nei post precedenti (che potete trovare qui), non mi faceva impazzire l'idea di tradurre dalla versione giapponese invece che da quella cinese, ovvero l'originale.
Non posso pronunciarmi sulla qualità della traduzione ma le differenze sono palesi: tanto per cominciare i giapponesi si sono dimenticati tutti i suoni e gran parte dei dialoghi fuori balloon, inoltre le loro descrizioni e i pensieri dei protagonisti sono mooooooooolto più lunghi della controparte cinese (anche senza conoscere la lingua è ovvio che qualcosa non torna. soprattutto se è una differenza così sistematica).
Sono una perfezionista (leggasi: pazzoide) quindi ho preteso di confrontare le varie edizioni prima di fare la mia traduzione, in modo da ripristinare suoni/discorsi mancanti e limare un po' i discorsi in generale.
Ringrazio dal profondo del cuore tutti quelli che mi hanno sopportato, sia per la lentezza che ci ho messo a fare un singolo volume, sia per tutti i "ma qui che c'è scritto?", "non sarebbe meglio così?", "ma siamo sicuri che questa sia la pronuncia corretta?", ecc...
Nel caso non lo sappiate la sottoscritta è molto pericolosa quando c'è di mezzo qualcosa di storico, per di più in questo caso si tratta di uno pseudo medioevo cinese = disgrazia preannunciata.
Quindi chiedo scusa per le note, credo (?), anche se nella versione definitiva ne ho tolte diverse, o sarebbe stato un Donten 2 la vendetta *cof cof*
Al pari di quando si tratta dei Tre Regni, essendo di origine cinese, mi sono rifiutata categoricamente di adottare la pronuncia giapponese dei nomi (potete leggere qui le differenze).
Che altro c'è da dire? Uhm... definisco sempre Feng Yu Jiu Tian "fumetto" perché semplicemente non saprei come chiamarlo perché in origine è un manhua cinese, però noi usiamo la versione giapponese per cui... manhua... manga...manghua (??) > chiamiamolo "fumetto" e via.
Come ho già accennato negli altri post questo fumetto deriva da una serie di romanzi molto in voga a Taiwan, il suo paese d'origine, che ha raggiunto i 30 volumi (forse li ha pure sforati, ho il terrore di controllare) e proprio perché sono così tanti non intendo toccarla nemmeno con un palo lungo tre metri.
Davvero, scordatevi che la traduca O.0
Il fumetto è alquanto fedele alla novel e sì, attimo di raccoglimento, due volumi del fumetto sono circa un volume del romanzo *lacrimoni*
Il fumetto è più immediato e semplice, molti dialoghi sono più terra terra e la parte politica è ridotta (fosse anche solo per il fatto che gran parte dei ministri e dei generali sono solo macchiette che non vengono nemmeno presentate, per cui hai un decimo dei nomi da ricordare), ma scena dopo scena quel che accade nel romanzo accade anche nel fumetto... tranne che per una piccola cosa.
Come dire, il fumetto è molto... all'acqua di rose? Le parti vietate ai minori sono tagliate o molto fumose e questa particolarità è condivisa sia dall'edizione giapponese che da quella cinese (le tavole sono praticamente identiche, completamente peniless *heropose*)
Inizialmente avevo quasi pensato di fare, su facebook, un album e caricare le pagine del fumetto per dire tipo: qui dopo scopano come ricci, qui in realtà gli dice queste porcherie, ecc... ma sarebbe stato un lavoro davvero complicato e lungo e già ci stavo mettendo un'eternità a far il primo volume *eheh*
Qua e là ho lasciato degli indizi nelle note dei capitoli, ma alcune cose erano troppo lunghe da spiegare.
Usate un po' di immaginazione e ogni volta che quei due sono da soli contate che Rong Tian gli metta le mani addosso, ecco!
Prendiamo ad esempio la conclusione del capitolo 3: dopo che Rong Tian dice a Feng Ming che lo farà diventare imperatore Feng Ming dichiara che se vuole il suo aiuto (leggasi: permettergli di usarlo come scusa per conquistare il mondo e probabilmente governare da dietro le quinte) Rong Tian dovrà sottostare a due condizioni: rendergli quel benedetto fazzoletto e... scambiarsi di posto a letto per una volta.
Già, che baldo giovine che è il Feng Ming della novel *eheh*
Scherzi a parte nel manga ha subito una "uketizzazzione" mentre nella novel, complice anche i dialoghi più lunghi ed elaborati, è un ragazzetto più intelligente e astuto.
E, con mia somma gioia, Rong Tian è un po' più merda e ha meno esternazioni melassossi rispetto al fumetto -ok, l'ho detto! Potere ai seme sadici!!
Nel fumetto la proposta è assente, ma c'è comunque momento di impacciato silenzio (che Rong Tian prende per un "ti ho finalmente incantato?").
Nella novel dopo il silenzio Rong Tian ribatte "ma come, solo una?" (non scherzo!!) perché il suo obbiettivo è andare a parare sul classico "per sempre" XD
Ovviamente dopo succede qualcosa di piccante, ma non mi pronuncio oltre *fufu* > se davvero siete curiosi è il capitolo 11 del primo volume *fufu*
In realtà se guardate bene nel fumetto ci sono riferimenti a questa scena tagliata: nel capitolo 4 Rong Tian tira fuori il fazzoletto e dice anche di essere rimasto con Feng Ming quella notte.
Non so il perché di questa scelta (posso capire i peni censurati, ma perché tagliere e censurare tutto manco fosse l'anime di Junjo Romantica mandato in onda durante Bim Bum Bam?) e di certo non posso farci granché, se non scrivere questi post a conclusione di un volume.
Direi che posso concluderla qui, ho da farmi venire una nuova emicrania per fare il volume 2.
Oh, beh... almeno ci sono tanti personaggi interessanti in quello *fufu*
Il che significa nuovi nomi da ricordare e profili da fare *gemito*
"Qui giace la Suppy,
che volle fare l'ennesima cosa storia
senza avere un cuore abbastanza resistente..."


Copyright © La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes & SEO Wordpress Themes 2018