Passa ai contenuti principali

The Witcher 3 [New Game +]

Ed eccoci qui, a parlare dell’ultimo “Free DLC” e probabilmente il migliore~
Questa feature permette a Geralt, post-finale, di prende e ricominciare allegramente tutto da capo portandosi dietro praticamente tutto (dall’inventario spariscono giusto gli oggetti missione e poco più) e, come al solito, in CD han fatto le cose a modino.

Lo ammetto, quando la prima volta ho provato la cosa (c’è anche un video) non ero particolarmente convinta e infatti dopo sono tornata al vecchio salvataggio per finire di esplorare le Skellige (mai bagnarola fu odiata così prima...).
Il fatto è che non avevo fatto una discreta partita veloce ma mi ero impegnata arrivando in fondo con tutte le quest fatte (e solo una delle prime stupidamente fallita –non puoi uccidere i cittadini, ma puoi uccidere gli npc delle quest con un fendente mal mirato....), ecc... quindi ricominciare con un Geralt così pompato mi sembrava una cosa dannatamente noiosa -.- > e già mi ero annoiata di mio a vagare senza meta qua e là aspettando le varie patch...

Invece, a differenza di tanti altri NG+, questa volta le cose sono fatte per bene e l’intero gioco si ricalibra prendendo come base il vostro nuovo livello!
I mostri, le equip e tutto è “corretto” facendo così in modo che il vostro Geralt Versione 2.0 sia effettivamente, fin dal principio, lo strigoi che dovrebbe essere!
Non è uno con le pezze al culo che deve spremere la gente e uccidere capre per sbarcare il lunario, lui ora può dire “no, grazie, sono un prode paladino (?)” perché ha la sacca piena di soldi e la cintura con le pozioni pompate e anche se i mostri sono cazzuti lui ha anni (ore di gioco) alle spalle e non crepa come un imbecille inseguendo un wraith evanescente! Lui è un fottutissimo Witcher di comprovata esperienza!

Le aggiustatine si notano fin da subito: durante il breve prologo alla fortezza dei witcher sonnambuli il prode Geralt salterà in automatico tutta la parte dei tutorial (con tanto di “non ha senso farlo di nuovo”) così volendo l’intero prologo si può fare in meno di 1 ora, il resto non saprei perché mentre ero in trepidante attesa della prima rasatura un certo generale -amante dell’ombretto- mi ha fatto un sorrisone e se ne è uscito dalla stanza ridacchiando un “vedi che succede a fare le cose di fretta? Niente import simulato” al che la notte è stata squarciata da un urlo disperato...
Lo so, è una tara mia ma quella frase “vuoi simulare un salvataggio?” la trovo sempre fottutamente ambigua -.-
Non potevano chiamarla “import manuale del salvataggio?”!? Con quel simulare mi viene sempre il dubbio che intenda “io, bellogerrimo programma, deciderò per te lo stato di base del mondo, senza dirti nulla... e Letho è morto, muaaaa!”
Certo, l’import è alquanto inutile come al solito (è l’unica cosa che non sopporto di questa serie -.-) ma visto il ruolo quasi centrico di Roche & i Blue Brothers volevo un po’ vedere che cosa cambiava...

Che altro dire?
Non essere più legata al rilascio di DLC e patch (anche se secondo me la 1.08 è un tripudio di bug) non può che essere un bene, inoltre dopo tutte quelle ore spese a giro avere di nuovo per le mani le prime quest secondarie (fatte per bene e anche interessanti per certi versi) è una ventata di aria fresca.
Ma resto comunque un po’ dubbiosa su questo gioco, e sulle future espansioni, perché nuovamente si è riproposto il fastidioso effetto di avere l’inventario pieno zeppo di oggetti all’apparenza inutili o palesemente legati a un personaggio (tipo il monocolo di Bianco Frutteto) che però poi non vengono più citati nemmeno coi personaggi in questione... Poi fanno un DLC con uno della scuola del gatto e si sprecano pure a fare un if con un commento sul fatto che Geralt ci vada a parlare indossando l’armatura della sua scuola...
Bah, solo il tempo ci dirà cosa ne sarà di questo povero gioco e del dimenticato Cyber...
(yep, questo post è completamente inutile *muaaaaa*)

Post popolari in questo blog

Progetti Conclusi

Shonen-Ai & Yaoi ... ... ... Shojo & Josei ... ... ... PROGETTI HOZON >> More Info   ... ... ... Shonen & Seinen Webtoon ... PROGETTI HOZON >> More Info   ... ...

Come usare LINE Webtoon

Per maggiori info sul team e cosa siano i webtoon vi rimandi QUI . Dove trovare i webtoon: I metodi sono due: sul sito o sulla app, visto che parliamo di coreani (ironia della sorte) la lettura via app è la più facile da usare, senza contare che sul sito alcuni webtoon vengono impaginati male *facepalm* La app Line webtoon la trovate tranquillamente sul playgoogle e su itunes (credo che però manchi sullo store windows, chi l'avrebbe mai detto...) , installate e leggete. Il sito invece è questo: http://www.webtoons.com , clikate e leggete~ Trovate le novità anche su facebook , twitter , tumblr , ecc... Potete facilmente iscrivervi utilizzanto LINE, facebook, twitter e compagnia bella. A chi interessassero gli spoiler questo è il sito madre/coreano: http://comic.naver.com/index.nhn Come leggere in italiano su Line Webtoon: Non c'è una gran differenza tra sito e app comunque ho fatto due guide usando UnTouchable come esempio. LEGGERE IN ITALIANO SUL SITO LEGGERE

Tutti i finali dell’Inquisizione

Finali “Base” Morrigan narra mentre a schermo appaiono delle illustrazioni riguardanti i vari argomenti, la parte in comune con tutti è ovviamente l’inizio con Coriceppa tolto di mezzo. Stato di Orlais: Se Celene è ancora Imperatrice -- Gaspard ucciso, Briala e Celene insieme: ora c'è la pace e Orlais è risorta come culla della cultura e delle arti. Chissà quanto effettivamente le due staranno insieme. -- Gaspard ucciso e Briala esiliata: la guerra civile è finita ma Briala sta progettando il suo ritorno, così Celene deve guardarsi da sicari e affini. -- Gaspard risparmiato e Briala uccisa: la guerra civile è finita, ma Celene si deve guardare dal ritorno del cugino. -- Gaspard e Briala morti: la guerra è finita, Celene ha le mani sporche di sangue ma ormai non c'è più nessuno che possa sfidarla. -- Gaspard e Briala vivi: la guerra apparentemente è finita ma la si combatte nelle ombre. - Inquisizione poco rispettata: Celene dimentica ben presto ciò che l'In