Top Menu

Ousama Game

I know, avevo detto che l’avrei fatto domani ma poi tanto sapevo che me ne dimenticavo.
Parliamo di Ousama Gama, non lo yaoi oneshot-onekill, ma ciò che è stato edito in italia da Planet Manga col nome di Osama Game (a me fa tanto talebano il nome ma va beh...) e che uscirà ad aprile, insieme alla novel.
Il prezzo del manga sarà di 7.50 fottutissimi €, conoscendo la Planet il prezzo mi inquieta ma è anche vero che sono rimasta paicevolmente stupita da Ooku/Sakuragari e Dollsong quindi per ora non metto le mani avanti, almeno finché non avrò il volume per le mani.
La novel costerà 14,90€ e sarà possibile fare il pack col manga per risparmiare, se la fumetteria c’è la fa a prenotarlo e non è l’ennesima bufalina Planet, così invece di 22,40€ prendete manga+novel a 18,90€ che è già più abbordabile.
Tralasciamo che come al solito la Planet pompa come una dannata su anteprima, sparando titoloni giganti dubbi, qualche termine scazzato e lasciando al caos formato/prezzo/autore, e parliamo dell’opera in se per se, più del manga perchè della novel so ben poco (forse non era il caso di sbandierarlo così tanto l’origine della novel ed era meglio sparare alto il nome dell’autore e disegnatore...)

Ousama Game (manga) è tratto dalla novel del misterioso Nobuaki Kanazawa che per quanto ne so ha solo fatto la novel e curato le due serie manga (yep, come al solito mamma Planet si dimentica di dire che esiste un sequel...).
Serie completa in 5 volumi, iniziata nel 2010 e finita anno scorso, da cui poi è partito il sequel.
Entrambe le opere sono disegnate da Reiji Kuriyama che ha partecipato all’antology di Starry Sky, Starry Sky In Summer e poi è passato agli horror, curando prima i disegni degli spinoff cartacei di Higurashi: Higurashi no Naku Koro ni - Hakomitashihen  e Higurashi no Naku Koro ni - Kuriyama Renji Senshuu – Aitameshihen, ed infine Ousama Game (e ovviamente su anteprima non hanno accennato nemmeno a higurashi...).
Ousama Game è un manga horror e drammatico (100% seinen) che probabilmente a leggere la trama non vi saprà troppo di nuovo, ma non è malvagio (anche se il gruppo eng non l’ha finito quindi non so come si concluda XD).

Classica ambientazione scolastica, all’apparenza, c’è il protagonista innamorato della tipica ragazza, ci sono i soliti bulletti di classe e le solite gag, niente di anormale, almeno finché il tuo cellulare non suona e ci trovi un misterioso messaggio...
Sei sicuro di poter sopravvivere al King’s Game? (Gioco del Re in IT). I 32 studenti della sfortunata sezione 1B finiscono invischiati in una serie di messaggi e di ordini da un misterioso Re, ordini che all’inizio sembrano scemi, un classico gioco, ma che poi peggiorano man man.

Le mail che ti invischiano in giochi tremendi che spingono i personaggi ai limiti dell’umanità, beh... non sono una notivà e anche i disegni non mi fanno impazzire, più che altro per la poca originalità sembra di essere davanti a un Bakuman con ancora meno fondali, le vignette sono molto bianche con pochissimi retini e tante righe “old style”, anche le espressioni e i volti die personaggi tendon oa essere un po’ troppo grotteschi ed esagerati in carte situazioni.
Le principali critiche che sono state mosse al manga (ripeto non so una ceppa della novel) è che appunto segue un po’ il filone delle situazioni estremizzate ma fallsice un po’ sul punto di vista psicologico favorendo un po' troppo i vari inciuci tra i protagonisti e non regala reazioni nuove a chi ormai ha letto altre opere su questo stile e chi ha letto il finale l’ha un po’ flagellato ma così facendo mi han fatto venir voglia di leggerlo ahah.
D’altro canto mamma planet non ci è andata giù leggera e se il manga segue la novel trovo che sia una mossa sbagliatissima far uscire novel e numero uno insieme, se nella prima c’è già spiattellato tutto, finalaccio compreso....
Staremo a vedere :P
p.s. le cover però sono belle XD


Copyright © La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes & SEO Wordpress Themes 2018