Ultimi Post

martedì 4 marzo 2014

Lightning Returns: First Impression

Come già successo col 13-2 anche questa volta mi toccherà frazionare in più post la recensione di questo Final Fantasy, considerando che per lo più lo faccio per salvare il salvabile (e non fare una luuunga lista di difetti) forse è una immane fortuna che questo blog sia nato nel 2011 o la situazione sarebbe stata ben più disperata.

Inizio dicendo subito che ho preso questo “Final Fantasy” con la stessa serietà con cui ho preso il 13-2 ovvero: non è un jrpg ma una cazzatella di poche pretese, non mi aspettavo il gioco dell’anno (come d’altro canto non me lo aspettavo dal primo XIII, anzi mi resta tutt'ora quello più indigesto della tripletta) e se dura quelle 30ore risicate e mi fa divertire ben venga, mi è bastata UNA broda allungata e riscaldata priva di logica lunga due dischi.
Ho iniziato a scrivere questa “prima impressione” perché mi sono trovava al quarto giorno con tutte le missioni principali fatte (con una bella tripletta Caius/Yeul, Fang e Sazh/Dajh in un sol giorno) e sinceramente me ne sono pentita per due semplici motivi: per diversi giorni non ho nulla da fare, se non missioncine secondarie noiosette (che però ho praticamente finito il giorno dopo), e il gioco è stato talmente ben programmato che se finisci più di una missione principale in un giorno al ritorno all’Arca NON vedi la corrispondente scenetta Light-Lumina con successivi commenti e risvolti di trama (ma bravi), quindi anche se è fattibile fare più missioni al giorno evitate, almeno che non sia la vostra seconda partita e volete arrivare velocemente agli ultimi giorni.

The Story So Far [Spoiler]~
Ok, è dai tempi del X che non c’è rimasto nessuno in Square con la capacità di fare una trama decente e coerente, si sapeva, il XII poverino ci poteva stare ma hanno follemente deciso di puntare tutto sulle spalle di una serie cadetta e il risultato è stato un po’ disastroso.
Non mi pronuncio sulla storia del XIII, come al solito, e del XIII-2 ne ho già parlato quindi che dire di questo LR? Sinceramente è come mi aspettavo, è vero che io ho iniziato il gioco sapendo già gran parte dei risvolti tra “doppie L”, “BuniHoppi” e francesi ma tutto sommato sulla carta potevano anche funzionare ma in gioco, purtroppo, mica tanto.

Essendo l’esplorazione libera potete visitare le aree nell’ordine che vi pare e finire le missioni principali quanto volete (nei limiti dei giorni di vita che vi sono rimasti) purtroppo così, nonostante le missioni principali siano legate a certe vecchie conoscienze, ogni storia è slegata e se (esempio) trovate Fang dopo aver parlato con Vanille è come se voi non foste mai andati alla cattedrale e anche dopo al massimo tra le opzioni di dialogo di Vanille si aggiungera un commento su quanto vi ha detto Fang ma resteranno anche le opzioni precedenti che ripeteranno la solita solfa “oddio non so dove sia Fang, bua bua”.
Quindi è meglio prenderla con filosofia e fingere che ogni regione della mappa sia un gioco a se che non coinvolge minimamente le altre zone (d’altro canto solo alcune side quest si alternano tra persone situate in zone differenti).

Oltre a questo c’è da considerare che l’obbiettivo dell’LR è di mettere un punto chiaro e fermo sulle tremila sottotrame che si sono generate nei due giochi precedenti (più che altro nel 13-2) già confusi di loro e doppiamente privi di senso grazie alla localizzazione italiana (sinceramente quando Noel dice che “Yeul è la sua più cara e unica amica” e nei sottotitoli italiani dichiaravano che Yeul era la sua ragazza sono quasi scoppiata a ridere), questo fa si che in soldoni venga detto che quanto giocato nel 13-2 è stato inutile, anzi peggio, è stata tutta colpa di Serah e Lightning se il mondo è stato distrutto, d’altro canto poco dopo verrà anche detto che la colpa è tutta di Yeul, ogni volta che rinasceva era sempre lei ma la sua anima era diversa così tutte le “vecchie anime”, con annessi e connessi problemi, hanno generato il Caos che alla fine è sfuggito al controllo della defunta Etro e il mondo è stato praticamente distrutto, ecc...

I personaggi del XIII sono regrediti alla loro idiozia di inizio serie: Fang fa nuovamente la schizzata incompresa protettrice di Vanille, Vanille fa la vittimista di coccio e... Dajh fa il bello addormentato mandando in paranoia papino, sulla carta sono le medesime situazioni del XIII...
I personaggi del XIII-2 si sono dati alla malinconia da cuori spezzati e anche Snow finisce in questa categoria (anche se alla fin fine nel 13-2 era una comparsa aveva un ruolo più rilevante di Sazh): Noel si strugge per Yeul invece di rallegrarsi perché in questo futuro non è l’ultimo pisquano al mondo, le Yeul professano a tratti alterni il loro sempiterno amore (shota) a Caius e non gli permettono di morire e Snow... Snow è un depresso cronico psicolabile che non sa manco lui cosa vuole ma basta dire “Serah” per renderlo un cagnolino ammaestrato, nota a pié di pagina Hope è semplicemente schiattato.
In queste tramette all’acqua di rosa appare anche Lumina che il più delle volte non si capisce che ci sta a fare, aiuta e fa casino in equal misura senza un senso compiuto e per di più L-chan, anche a causa del suo essere “vuota”, ha delle reazioni totalmente illogiche a sua volta.
Insomma è la fiera dei dogmi buttati lì e dei personaggi dello spessore di fogli di carta cosunti.

Make me like a diamon~
La Square ha voluto creare una specie di open-world a macro-aree: abbiamo la città dei fanatici religiosi, la città dei festaioli, le solite pianure immense piene di mostri e le rovine nel deserto... Originialità portami via.
Nel XIII-2 la novità stava nei personaggi che avevano “vita propria” (restando sempre nell’ambito di una software house alle prime armi in questo campo) nell’LR la cosa si è lievemente evoluta per cui la gente a certe ore scompare e compare, mentre i dialoghi random che si sentono per strada variano a seconda dell’ora (dai bambini che vanno a scuola alle gente che torna a casa per cena) ma generalmente la cosa irrita e basta perché magari canni di un minuto e l’NPC che ti serviva è sparito (non è che si è allontanato e lo puoi rincorrere è proprio andato) e generalmente la gente tende a cozzare l’una contro l’altra e a continuare a girarsi per focalizzare lo sguardo sul punto in questione (nelle cutscene è triplamente divertente).
Detto questo l’archittettura generale non è proprio il massimo: il deserto è spoglio (anche troppo) e L-chan anche quando corre è una piattola (il chocobo poi, che potete usare solo in una zona, non ha nemmeno l’opzione corsa) senza contare che le desertiche rovine sono fin troppo confuse e ripetitive; Yusnaan ha diverse scene che si focalizzano sul palazzo di Snow e mostrano fin nei primi attimi di gioco come palazzi siano squadrati con delle texture poverissime e una gestione dell’illuminazione da PS2, inoltre la “città dei piaceri” è davvero priva di attrattive! Insomma uno si aspetta Shibuya e invece si trova nel centro di Viareggio a carnevale quasi finito; Luxerion, la bianca città dei religiosi, ha una zona oscura praticamente sempre chiusa e una grossa cattedrale inutile per il 90% del tempo, oltre ad avere due stazioni buone solo all’inizio per complicarti gli spostamenti, per il resto è noiosetta e piena di fanatici che si suicidano sulla vostra spada; infine i Colli Selvaggi (forse la zona migliore, mentre la più noiosa sono di certo le Dune Arse) sono la solita mega pianurona coi chocobo (come nei due giochi precedenti) con alcune fattorie come variante, alla fine è forse il posto più divertente e vario o forse è solo il Caos che sta parlando in mia vece.

La realizzazione traballante e tirata via è alquanto evidente, basti pensare che Lumina e Lightning hanno il medesimo ciuffo e il medesimo difetto di rifrazione della luce su di esso (e stiamo parlando delle protagoniste), il frame rate è traballante anche se la situazione è un po’ meno disastrata rispetto al 13-2 e il bestiario è il più risicato mai visto (e anche se hanno detto il contrario il riciclo è evidente) senza contare che uno degli obbiettivi del gioco è “sterminare i mostri” e il bestiario non ha manco il contatore (mentre il fantomatico ultimo superstite ha la texture di una Bigbabol).

Il fulcro del gioco sono L-chan e i suoi costumi, fortunatamente la faccenda è meno tecno-pop rispetto al X-2 e cambiano in automatico senza fighettose trasformazioni, ma molti hanno una scarsa utilità (se non altro nell’X-2 potevi fare l’upgrade dei costumi questi restano sempre uguali, sul piano delle abilità e statistiche) e fin troppo spesso L-chan è scosciata per il mero fanservice... Oltre a questo il recolor rende evidente i soliti problemi di illuminazione (almeno che L-chan non sia una patita del latex aderente).

Infine, nonostante la colonna sonora sia composta da 4 dischi (se non erro) gran parte delle tracce sono tratte dei precedenti con diversi riarrangiamenti e remix (alcuni simpatici, come quando i menestrelli a giro cantano in chiave maschile i vecchi temi), alcune sono belle, tipo le “Yeul song”, ma almeno non fate copincolla modificando appena il tempo...

They can see u~
Per mesi mamma Square ci ha sfracanato su quanto sarebbe stato online e collegato alla vita reale questo benedetto gioco il che, alla fine, si è mostrato come un po’ di meri NPC portatori di messaggi e la solita condivisione facebbok/twitter un po’ più versatile utile rispetto al 13-2.
In realtà l’unica cosa veramente positiva è la possibilità di fare uno screenshoot praticamente quando si vuole e inviarlo nell’etere (certo che però potevano mettere l’opzione “salva su disco”) col vostro commento ed eventualmente allegato un qualche oggetto che gli altri potranno comprare qual’ora il mostro “messaggero empirico” prendesse possasso di uno degli NPC (cosa totalmente randomize).
Poi a quanto (fortunatamente) pare che alcuni costumi verranno rilasciati “gratuitamente” quando la community raggiungerà certe vette di condivisione, peccato che per sbloccare questi costumi bisognerà cercare e trovare gli NPC dell’empireo ufficiali e trovare pure quello giusto visto che ce né uno per ogni annuncio, in breve suderete più per quello che per finire il gioco oppure vi accontentate degli “economicissimi” costumi venduti sullo store a circa 4€.
Giusto per la cronaca i codici italiani per gli altri costumi “gratuiti” si trovano nel preorder (costume da Cloud + spada + il mega braccialone che mi ha sempre inquietata), nella guida ufficiale (mi avanza un codice xbox se a qualcuno interessa) e il costume Yuna invocatrice (quello X, quello X-2 è a pago sullo store) si dovrebbe avere grazie a un codice nella copia PS3 del remake, inoltre c’è quello che si sblocca completando la demo e condividendo il risultato della battaglia finale (demo e gioco condividono il medesimo file system quindi è automatico e senza avvisi e similari).

Untill the end comes~
Insomma così sulle prime sembrerebbe totalmente da bocciare, ma sinceramente finché non ho stupidamente finito la cronostesha (cronostasi) per farmi tutte le missioni principali in un sol colpo mi stavo davvero divertendo, la storia è patetica ma ha dei punti divertenti (poveri moguri!), il gameplay è davvero a prova di casual rammollito e qualche costume ha il suo perché ma sinceramente ora mi chiedo cosa dovrei fare per i giorni successivi, è vero che si sbloccherà qualche altra missione in determinate giornate ma temo che passerò il tempo a sterminare mostri semplicemente per poter correre indisturbata per la mappa -.-

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes