Ultimi Post

lunedì 4 gennaio 2016

The Wolf Among Us [recensione]

Finalmente dopo tanto ho messo mano a questo gioco, approfittando degli sconti di questi giorni ci ho infilato anche lui.
Il fatto è che non sono io la fan di Fable della famiglia, spesso ho visto per casa i volumi e magari li ho anche sfogliati ma mai letti veramente... Insomma mi è dispiaciuto che la serie tv su Fable sia stata rimpiazzata da Once, ma resto pur sempre una profana.

Prima di parlare del gioco vorrei fare un piccolo appunto: la Telltale non mi dispiaceva, è vero che ho sempre considerato il successo di The Walking Dead dovuto in gran parte alla serie tv che andava in quel periodo, però ci giocai e mi divertii anche nonostante le assurdità delle patch fanmade e tutto il resto (questo serve a capire che fin dal principio mi interessava ben poco, potevo tranquillamente giocarmelo in inglese se mi interessava)
Il mio principale problema con la Telltale è l’odio atavico che tutt’ora ho per ‘sta cosa di fare i giochi a puntate! Non posso farci nulla io ho i miei tempi e la voglia va e viene, sinceramente non posso stare ad aspettare mesi per avere un altro pezzettino della storia perché semplicemente mi disinteresso ben prima!
Successe anche con la prima stagione del gioco su The Walking Dead: un mese ero fogata e mi degnavo pure di infilare quelle atroci patch e il mese dopo per me era come se non fosse mai esistito, per di più alla fine mi sono ritrovata a farlo a scatti sull’ipod...

Gli zombi avevano un loro perché e sarà stato l’effetto “novità” ma gli episodi mi erano sembrati decisamente più lunghi o comunque ricchi di avvenimenti, il Lupo invece mi ha proprio deluso.
Ho provato a cercare un po’ in giro, più che altro per l’ovvia Season 2 che devono fare visto quel finale del cazzo di cui, però non ero sicura visto che comunque io ho messo mano a questo gioco quasi 2 anni dopo l’uscita del primo episodio.
La stagione 2 è confermata per l’anno prossimo, cosa che trovo ridicola ma che ci volete fare? Da una parte ho apprezzato che facessero un seguito, dal l’altro non me ne potrebbe fregare di meno XD

In questo ridente videogame, pseudo-prequel del Fables cartaceo (anche se una versione cartea del gioco, ma vi consiglio di girarle lontano) impersoneremo Bigby Wolf, ovvero il lupo cattivo.
Ad un certo punto i personaggi delle fiabe sono traslocati nel nostro mondo e si sono ritagliati un loro spazio in cui vivere e auto-gestirsi, il caro lupo si è ritrovato a fare da sceriffo anche se tutti lo considerano il primo sulla lista dei cattivi.
Questo è l’incipit molto semplificato, sinceramente non è che il gioco dica molto di più e, indipendentemente da chi dice il contrario, questo gioco per un completo profano di Fables è incomprensibile per un buon 50%
Tralasciando i trafori di trama che ci sono a giro se non si sa un minimo l’ambientazione cartacea devo dire che non ho mai notato un genuino timore o odio per il signor Lupo.

Da che mondo e mondo Fables ha sempre avuto dei dialoghi crudi e “coloriti”, altrettanto per i temi trattati e le scene, ma Bigby è solo una merda in un mondo di merde che trattano a pesci in faccia equamente tutti (e spesso senza motivo).
Sarà che ho cercato di farlo buono, per il semplice fatto che fare i carini e coccolosi ripaga sempre nei videogame (soprattutto se sono made in USA e fatti per sembrare una serie tv) quindi ho trovato il caro Lupo eccessivamente stucchevole a volte e per di iù definire pubblicità ingannevole i “trailettini” a fine episodio è dire un eufemismo -.-
Ho notato che molti si sono lamentati del fatto che non puoi spengere le fastidiose notifiche, concordo che a volte sia ridicola la quantità di “tizio se ne ricorderà” che ti propina ma è davvero quello il problema del gioco? Sinceramente trovo molto più fastidiose le fottutissime sigle che non si possono saltare di quelle cavolo di notifiche!

Invero sono giunta a una conclusione dopo aver fatto questo gioco: i Telltale sono dei cani a programmare.
Non stiamo parlando di giochi d’azione o gdr o comunque prodotti complessi, i loro giochi sono su binari e con pochissima esplorazione e interazione ambientale, sono una sequela di domande e quick-time event o simili eppure sono riusciti a fare un disastro completo e pieno di bug.
Ok, ho fatto una scelta infelice per la piattaforma su cui giocarlo ma d’altro canto sono loro che l’hanno scelta in primis!
Ma che vi pare possibile che a un anno dalla conclusione di un gioco del genere debba ancora incappare in: errori nelle texture, frame rate ballerino (con 3 cristo di personaggi in croce in una location ristrettissima!!), audio che pare uscito da un 3DS, errori nel caricamento che bloccano tutto e devi spengere e ricominciare (siamo nel 2015, anzi 2016, e devo ancora vedere giochi coi checkpoint!? Dove siamo sui primi RPG Maker???)
Potevo tollerarlo se era appena uscito, ma non quando ormai un gioco in teoria è finito, patchato e non più supportato dallo sviluppatore che ovviamente ha di meglio da fare dopo un anno!

Oh già, mi sono dimenticata di specificarlo: l’ho giocato su PSV, per il semplice fatto che mi sembrava una opzione comoda (portable e touch) e che su uno schermo ridotto la grafica molto “meh” della Telltale non mi avrebbe toccato... risultato? Su PSV non si può giocare, molto semplicemente.
Tralasciando il downgrade grafico generale, l’audio compresso da DVD taroccato, il gioco va a 1 frame ogni morto di papa, si pianta un attimo ogni volta che sta per arrivare una scelta di dialogo e nelle scene d’azione non si capisce proprio nulla!
Sarà mera suggestione, ma talvolta vi sembrerà quasi di sentire l’eco di un vecchio lettore cd che arranca per caricare, peccato che stiate guardando la console portable più potente in circolazione che non sa nemmeno cosa sia un lettore ottico...
Ho anche pensato che fosse colpa della nuova e “grassisima” memory card ma sinceramente è talmente instabile il frame rate che non regge come scusa -.-
È fatto male, punto e basta! Sulla Vita è vergognoso ma riesce ad avere problemi di frame rate pure su PS4... ma siamo seri? E voi continuate a dar soldi a ‘sta gente? XD

Tralasciando la declinazione “tecnica” devo dire che non riesco a trovare nulla che si salvi in questo gioco, salvo forse lo stile grafico (nei rari momenti in cui funziona)
Graficamente sarebbe anche bello, ma non gira, mentre l’audio non è malvagio (parlo più che altro della theme e del doppiaggio, anche se c’è qualche scelta infelice) ma è compresso in maniera assai random e sinceramente devo dire che non c’è alcuna unità tra un episodio e l’altro perché alcuni hanno un audio peggiore, altri hanno texture uscite da un trita rifiuti e il tutto è molto randomize.

La storia aveva grandi potenzialità perché comunque l’ambientazione merita e offre un sacco di spunti: i personaggi delle fiabe nel mondo reale.
Fables non è nato ieri, ha già di partenza una sua base di fan e per di più questo gioco iniziò a uscire proprio nel momento in cui questo genere di cose andavano tanto di moda: era il periodo dei cinema pieni di film su fiabe rimaneggiate e in tv c’erano le repliche di Once in loop... eppure sono riusciti a fare un prodotto assai dimenticabile.
I primi due episodi non sono completamente da buttare, il secondo è vergognosamente corto ma tutto sommato credo che siano giocabili e comprensibili un po’ a tutti, in certi momenti ti fanno venire quasi voglia di andare a cercare il 20 e passa volumi del fumetto! Ma dopo peggiora drasticamente.
In teoria questo gioco dovrebbe rientrare nella categoria “noir” però, sarà forse a causa del fatto che gli scemeggiatori sceneggiatori cambiano ad ogni episodio, è un mero disastro che mette in campo un cast infinito molto fine a se stesso che ingarbuglia inutilmente una situazione già ingarbugliata.
Come dicono in giro è vero, le vostre scelte non valeranno un tubo! Siamo in una situazione che ricorda molto di otome (ovvero le vostre scelte solitamente modificano le 2-3 righe di dialogo successive e basta) solo che lì per lo meno ci sono più finali mentre in questo caso c’è un unico finale con una lieve variante!
Oh, già... e non dimentichiamoci che l’unica risposta che avrete all’ultima scelta che farete sarà... *rullo di tamburi* i titoli di coda!

Dal mio punto di vista “The Wolf Among Us” è stata una incredibile occasione mancata, aveva dei buoni personaggi e un’ottima ambientazione di partenza solo che si perde dietro a una illogicamente ingarbugliata caccia all’assassino infarcita di contraddizioni (esempio: Bianca che si professa infermiera e poi manda Bigby mezzo morto a farsi uccidere, e lui immancabilmente si salva cambiando forma –ma sto guardando Dragonball!?) e bug/pessima ottimizzazione a non finire.
Dopo questo ho seri dubbi sul fatto che metterà mano al Telltale del Trono di Spade, probabilmente non toccherò più nulla di loro e non tanto per la poca fiducia nel comparto narrativo ma per l’inettitudine dei programmatori sottopagati che hanno -.-
Non siete mica la Square degli anni 90, ciccini miei belli...

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes