Ultimi Post

giovedì 19 febbraio 2015

Alice in Diamondland: profili e glossario

ダイヤの国のアリス~Wonderful Wonder World~, da noi “Alice in Diamondland” (secondo la traduzione adottata dalla GP), è il quinto gioco della serie “no Kuni no Alice” di Quinrose, ed è il primo ad essere illustrato dalla Mamenosuke (per intenderci: l’autrice del volume unico su Julius edito da noi).
La Diamond è quindi una nuova serie “parallela”, ambientata dopo le vicende di Cloverland, e attualmente formata da questo gioco e il successivo “Mirror/Oltre lo Specchio”.

~Glossario~

Straniera, è lo status di Alice in quanto non natia di Hertland o del Paese delle Meraviglie in generale, questo la rende insostituibile e solitamente tutti tendono a provare un amore incondizionato verso gli Stranieri.

Funzionari/di Ruolo, sono gli abitanti dell’universo del Paese delle Meraviglie con un ruolo prestabilito quindi hanno dei tratti distintivi, essi sono affiliati a un Territorio o sono proprio a capo di esso e vivono per espanderne i confini.

SenzaVolto, sono gli abitanti più comuni dell’universo del Paese delle Meraviglie, vengono chiamati così perché il loro volto è privo di tratti distintivi ed è più simile a quello di un manichino.

Gli Orologi, tutti gli abitanti di Heartland (e poi di Cloverland) hanno un orologio ticchettante al posto del cuore, quando muoiono il corpo scompare e resta solo un orologio rotto che una volta riparato può far resuscitare la persona, anche se quelli di Ruolo non possono mai tornare completamente (possono avere il medesimo aspetto ma non il solito carattere e ricordi).
nota: il cimitero di Diamondland non contiene corpi ma i ricordi più preziosi dei morti.

Trasferimento/Trasloco, ogni tanto i Territori dell’universo del Paese delle Meraviglie si spostano in una parte differente in cui vigono differenti regole e spesso qualche Territorio resta indietro insieme ai suoi abitanti.

Il Ballo, il principale evento di Heartland, tutti sono invitati pacificamente a una serata mondana nel castello di Vivaldi.

L’Assemblea, a Cloverland si teneva regolarmente una assemblea di tutti i capi territorio per discutere dell’attuale situazione. (in alcune vecchie traduzioni ho usato il termine "Riunione")

Il Conteggio, è l’evento principale di Diamondland, è diviso in 3 fasi in cui i capi di ogni Territorio si scontrano a suon di numeri/statistiche.

Status di “uomo già morto”, uno dei personaggi principali della novel viene spesso definito “uomo già morto”, ma poi non viene spiegato nella stessa... In breve è l’ultimo del suo ruolo e quando morirà posizione e territori andranno a farsi friggere, quindi per la mentalità del Paese delle Meraviglie è inutile che si sforzi tanto perché tutto il suo lavoro andrà in fumo.

~Profili~

Ho fatto dei brevi profili dei personaggi perché la novel è scritta per chi già conosce il gioco, quindi non dice molto sui personaggi esterni alla coppia principale.

Territorio della Casa del Cappellaio
Blood Dupre – capofazione
Capo della Mafia del Cappellaio, a Diamondland appare più giovane e irascibile oltre a usare una pistola invece della mitragliatrice.
Elliot Marche – secondo in comando
La lepre marzolina del “no Kuni”, a Diamondland è molto più spietato e un po’ meno in botta da carote.
Dum&Dee, i fratelli sanguinari – guardacancelli
I due hanno più o meno il solito carattere, ma stanno sempre in versione adulta perché “nessuno assumerebbe mai dei bambini”.

Territorio della Stazione
Nightmare Gottschalk, il capostazione – (chibi)capofazione
Controlla la disastrata stazione di Diamondland, ma essendo un “bambino” non riesce a controllare i suoi poteri e talvolta legge nella mente degli altri senza accorgersene.
Gray Ringmarc – l’assassino (obbiettivo Nightmare)
Il Gray di Diamondland non ha nulla a che vedere col Gray di Cloverland, è cupo, spietato e vuole uccidere Nightmare! Anche se poi il suo stato di salute lo porta sempre a fermarsi un attimo prima di toglierlo di mezzo.

Territorio del Castello di Diamanti
Crysta Snowpigeon – capofazione e regina di Diamanti
Una delle 3 new entry. Regina locale, allegra e spensierata in versione bambina e competente in quella adulta (più o meno). In realtà ha un pessimo hobby, ovvero congela tutto ciò che le piace e lo stipa nella sua collezione, marito compreso.
Sidney Black, il “neroniglio” – primo ministro
Una delle 3 new entry. La versione “nera” di Peter (non si capisce molto bene nel manga della novel, ma durante il trasloco Alice è con lui e le si dissolve davanti in un mare di petali); a causa della sua eterocromia è stato cacciato dalla famiglia e ora è alle dipendenze di Crysta, anche se lo stress gli provoca i capelli bianchi –e lui odia il bianco.

Territorio del Cimitero
Jericho Bermuda, il dodo becchino – capofazione
Una delle 3 new entry. Il “Dodo Zombie” è a capo della seconda mafia di Diamondland, in diretta competizione col Cappellaio, inoltre gestisce il cimitero e il museo d’arte, quindi è davvero oberato di lavoro ma trova sempre il tempo per Alice.
Ace – il chibi fante
Anche in versione bambino Ace si perde ovunque e quindi Julius è doppiamente costretto a fargli da balia.
Julius Morney – l’orologiaio già morto
Il suo lavoro principale è badare a Ace, ma come Jericho è “un uomo già morto” e una delle sue ultime vite è stata stroncata proprio da Ace.

La questione dell’adattamento USA

Quanto segue è la traduzione di alcune discussioni e commenti fatti da Harroe (e altre lettrici/traduttrici inglesi) sull'adattamento delle opere "no Kuni" per mano della Seven Seas, attualmente l'editore che si occupa maggiormente della loro localizzazione americana.
Mi limito a fare un sunto italiano della faccenda per un semplice motivo: attualmente non sono in grado di tradurre correttamente dal giapponese, nonostante il mio "fannismo" per la serie, e quindi ovviamente controllo usando le versioni Seven Seas opportunamente comprate (le trovate anche su amazon.it -viva la posta della regina).

Lianne Sentar adatta Alice dai tempi in cui usciva per la defunta Tokyopop, purtroppo talvolta la sua traduzione non è correttissima perché lascia trapelare la sua missione da femminista convinta, nessuno è contro questo ma si tratta di opere tratte da degli Otome e quindi è normale che l'eroina sia un caso patologico incapace di fare qualsiasi cosa da sola.
I testi sono scorrevoli, ma talvolta pecca di professionalità e i dialoghi vengono "imbruttiti" in modo da delineare una maggiore differenza tra Alice e i membri maschili del cast, ad esempio Blood nell'adattamento americano è uno stronzo sessista terribile (e quindi Alice lo odia e lo tratta peggio di quanto in realtà non accada nella versione originale > la scusa ufficiale è che il Blood della Hoshino –autrice della serie in 6 volumi edita anche da noi è una merda, ma ciò non vale per tutti gli altri volumi) e nella versione americana Peter talvolta parla in "pucciosa rima", cosa inesistente in originale e fatta per delineare maggiormente i suoi sbalzi di carattere (o almeno così dice la Sentar).
Inoltre ogni "jappicità" nel modo di parlare dei personaggi viene sostituito da "americanate" e slang talvolta semi-incomprensibile, è un po' come da noi dove nei telefilm americani si mangiano "frittelle" invece di pancake e negli anime gli onigiri sono dolcetti al cioccolato *facepalm*.
Stiamo comunque parlando dell'adattamento fatto da una "giovane fan", si tratta di uno dei rari casi di fanfictionara molto attiva nei social media che lavora in una casa editrice, il che è una cosa positiva ma anche una negativa per certi versi.

Due esempini veloci tratti dal Circus:
Blood JP: 私は邪魔をしてしまったわけだ // よろしけば私のお相手も願えるかな お嬢さん // 詫びとは言わないが十分愉しませてやれると思うが
Traduzione spicciola: Ho finito col mettermi in mezzo. // Potrei avere la mia occasione, Ojōsan/signorina? è il minimo che possa fare // e sono certo che ne varrebbe la pena.
Traduzione Seven Seas: Ho rovinato la tua piccola orgia? // Mi piacerebbe farne parte... puttanella.// Magari le mie abilità potrebbero stupirti. (Did I spoil your budding orgy? I’d like to get in on that..little tart. Maybe my skills can make up for your lost lays)
ps. ci sono andata piano ma la parte sul “lost lays” sarebbe da tradurre come “scopare alla grande nel più vulgar e slang possibile” > vedi anche dare della zoccola ad Alice (“little tart”)

Blood JP: 私は悪人だからな // 君が傷付こうが怪我をしようが傍に置き続ける // 手放さないから
Traduzione spicciola: È perché sono uno dei cattivi.// Anche se dovessi finire col ferirti non ti permetterei di lasciare il mio fianco, // non ti lascerò mai andare.
Traduzione Seven Seas: Sono un uomo cattivo. Non mi interessa quello che pensi. Tu non andrai da nessuna parte. (I’m a bad man. I don’t care what state you’re in. You’re not going anywhere)

Io mi limito a fare ciò che posso nel mio piccolo: mi barcameno tra l'adattamento "sballonzolante" della GP (ricordiamo tutti Gray che cambia nome 3 volte in un volume, giusto per dirne una) quello americano, quel poco che capto di mio guardando gli "adorabili scarabocchi jappi" e quando viene detto dai fan nelle varie community estere, in modo da dare una versione più corretta possibile per i fan italiani, poi nessuno è perfetto e questo è un mero commento personale su una traduzione senza scopo di lucro da far sparire quando ne verranno comprati i diritti...

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes