Ultimi Post

giovedì 1 gennaio 2015

Guida alla visione di Ai no Kusabi

Prefazione:
Non voglio nemmeno pensare a quanti anni mi ci sono voluti per fare questi OAV...
Dovevano essere 12 e ne hanno fatti solo 4 (per di più interrompendo a metà di un flashback che per molti non avrà un gran senso), poi c’è stato il problema della gente che voleva "molto gentilmente" fottersi i nostri video e mi hanno quasi spinto a fare un pesante hardsub per disperazione...

Teoricamente in america doveva uscire l’edizione della Media Blasters, anche se solo su DVD e solo coi sottotitoli (ma sarebbe stato comunque un buon termine di paragone), che dopo mille rinvii non è ancora uscita e probabilmente non lo farà mai...
Poi c’è stato l’annuncio della Renbook, che da una parte mi ha fatto molto felice ma poi ha iniziato a sfavarmi perché anche qui abbiamo avuto rinvii dei rinvii e, sinceramente, vedermi mettere davanti il volume 1 della novel in versione giapponese a Lucca mi ha solo fatto sfavare dell'altro (really, se volevo quello potevo prendermelo con 2 click su amazon jp -.-)

Alla fine mi vedo costretta a far uscire gli OAV senza alcun tipo di supporto “ufficiale”, niente sub inglesi ufficiali, niente termini italianizzati ufficiali, ecc... Ragazzi, considerate che Kusabi è un “80one” del pieno periodo futuro-dispotico e termini inglesi infilati dentro a caso (perché fa figo) in una ambientazione scifi completamente originale e talvolta contorta, quindi ho fatto del mio meglio!
Se mai la novel uscirà in italia, e le terminologie saranno tanto differenti, farò una versione 2 degli OAV altrimenti nisba perché al momento ne ho davvero le scatole piene! (e se c’avete da rompere tolgo tutto e vi guardate il vecchio OAV con Ward -.-)

La Guida:
Questa guida è in preparazione alla visione (o la lettura) dell'opera.
Quanto segue è un riassunto molto breve (spoiler free) dell'ambientazione di questa lunga serie di romanzi (iniziata negli anni 80 e arricchita di nuovi capitoli fino a poco tempo fa); tutto questo per sfatare un po' di miti e false credenze generate da vecchi OAV non propriamente adattati al meglio, accompagnati da un misto di fanfic e fantranslation (e non solo) assurdamente caotiche.
Resta comunque frutto di una mia opinione personale, di una mia lettura (e traduzione) personale, quindi non attaccatevi ad eventuali errori altrimenti "tolgo tutto e vi guardate il vecchio OAV" [cit]

Il Nome:
Per comprendere quanto di base AnK sia difficile da tradurre basta prendere ad esempio il nome: Ai no Kusabi, in originale scritto come “間の楔”, avete una pallida idea di quanti nomi tradotti abbia a giro per il mondo?
Per la Juné e la Digital Manga l’opera si chiama “The Space Between” (“Lo spazio tra...” – noi e il mistero della fede XD), secondo la Anime International Company si chiama “Wedge of Interval” (potremmo tradurlo come “il cuneo nel mezzo”), secondo l’Anime Encyclopedia è “Ties of Love” (Legami d’amore), secondo la nostra Yamato si chiama “il cuneo dell’amore” e secondo i fan più sfegatati il nome è semplicemente intraducibile.
Il nome è effettivamente molto criptico e ambiguo (un po’ come il 90% del giapponese), ma vi dirò in maniera molto bovina il significato di ogni kanji:
- 間, io questo lo adoro, è uno dei primi che ho imparato a scrivere, insieme agli altri “cancelli (門)” più semplici. Lett. significa “nel mezzo”; cancello + cosino nel mezzo = "sto nel mezzo", facile no?
- の questo non è un kanji, è un hiragana (“no”, usato qui come particella di possessione –come in Heart no Kuni no Alice) e significa che quanto segue appartiene a “sto nel mezzo”. Esempio stupido: “watashi NO kokoro” = io+”no”+cuore, ergo > il mio cuore
-  楔 lett. vuol dire cuneo, punta di freccia e compagnia bella;
quindi il titolo, tradotto moooolto bovinamente, sarebbe “il cuneo che sta nel mezzo” a cosa non si sa, sarà sempre quel sopracitato “mistero della fede”? XD

Dove:
Le vicende di AnK si svolgono sul pianeta Amoï, ventesimo pianeta del sistema Garan.
Si tratta di un pianetucolo, inizialmente di scarso interesse, su cui poi approdarono alcuni scienziati per sfuggire alle persecuzioni e alla chiusura mentale dei loro pianeti d'origine.
Costruiscono una capitale dal nulla, Tanagura, e creano un colossale computer per gestirla, Jupiter (nome di battesimo “Lambda 3000”).
Negli anni, grazie alle ricchezze accumulatesi a Tanagura, si aggiungono altre città e insediamenti più o meno indipendenti, come Midas (“La Città del Piacere”, l’unica vera città riconosciuta del pianeta abitata da comuni mortali), mentre Tanagura rimane l'indiscussa capitale di Amoï.
Al centro di Tanagura, moderna città “metallica” dalla forma esagonale, c'è la torre Eos, fulcro cittadino e sede delle figure che gestiscono la città stessa, mentre leggermente più a est (ma sempre parte della nella zona circolare centrale) si trova la torre di Jupiter, dove ha sede il sopracitato super computer.
A Eos vivono principalmente i Blondie e il loro entourage (parolona del giorno), tutto ciò che non è “Tanagura” o “Midas” è Slum, ovvero degradati bassifondi al limite del vivibile in cui non vige alcun controllo e legge.

Cosa:
I Blondie sono androidi "belli e perfetti" (alti, biondi, occhi azzurri, ecc...) la cui unica parte umana è il cervello; sono stati costruiti da Jupiter per gestire il tutto e solo il Sindacato (formato da 13 membri di elite dell'elite) può interfacciarsi direttamente col computer (da qui spiegata la tinta viola che assumono).
Sotto di loro ci sono i Platina (sempre androidi, ma coi capelli argentei) che ricoprono vari ruoli importanti, sotto ancora abbiamo i Ruby, Jade e Sapphire che si occupano di gestire i rispettivi settori e gli Onyx che sono gli androidi dai capelli neri ovvero gli androidi più comuni e adibiti a dialogare col pubblico, ufficialmente sono il volto di Tanagura ed è molto raro che un umano (per quanto ricco e potente) possa vedere qualcuno delle caste superiori.
Tutti gli OAV, vecchi e nuovi, lasciano le altre casta NORAM (il sistema di divisione degli androidi indetto da Jupiter) al margine perché si tratta di “vicende da Blondie” e quindi solo di Blondie si parla, ma queste informazioni sono utili per capire lo stupore generale nel vedersi davanti un Blondie.

Il resto della popolazione di Tanagura è composto principalmente dai Pet, si tratta di esseri costruiti in laboratorio e solitamente venduti al solo scopo di essere usati come giocattolini sessuali, inoltre spesso vengono costretti ad accoppiarsi tra loro (non molto differentemente da quanto accade da noi con gli animali di razza).
I Pet sono a loro volta divisi in vari gruppi, la Class-A è quella più "personalizzabile" e di pregiata fattura che l’Academy di Tanagura fa (nonostante il nome “Accademia” si tratta più di un complesso di laboratori, insomma è una fabbrica di Pet).
Poi ci sono anche i Forniture, umani normali solitamente castrati e resi schiavi/servitori, che si prendono cura della casa e dei Pet.

Destino ben peggiore è capitato agli umani che sono stati attirati sul pianeta dalla promessa di soldi facili grazie alla "illegale legalità" che vige a Tanagura.
Intorno a Tanagura sono nati i bassifondi (Slum), una serie di caotiche Aree dai nomi più disparati, disseminate di scarti della società che guardano famelici alle luci della “Città del Piacere” (Midas, visto che Tanagura se la possono proprio scordare).
Purtroppo la popolazione esterna a Midas è totalmente sprovvista degli opportuni documenti (ovvero non risultano registrati nell'anagrafe di Jupiter) quindi non hanno diritti di sorta e possono far carriera solo in lavori umili o nel prolifico mercato nero.

Personaggi:
I protagonisti della novel, e anche degli adattamenti animati, sono Iason e Riki.
Anche se un po' si è perso nell'anime, Iason Mink sarebbe a capo del Sindacato (seguito a ruota da Raoul Am), è quindi l'androide più potente di tutta Amoï, principale fautore della tratta dei Pet, boss del mercato nero,ecc... che pensa bene di perdere la testa per Riki.
Riki "il Nero" è il capo dei Bison, un gruppo di teppisti dell'Area 9 (chiamata Ceres) a cui quella vita un po’ degradata non dispiace, anche se le luci della città sono assai invitanti... ed è proprio cedendo alla tentazione che finisce nelle grinfie di Iason.
Riki viene definito uno Zasshu, un meticcio, un sangue misto, nonostante il termine non è detto che sia una sorta di figlio proibito di qualche Pet o similari, è semplicemente un comune umano fuggito dalle Colonie (esterne a Tanagura) in cerca di fortuna -quindi non ha un pedigree.

Ci sono altre persone, importanti ai fini della trama, che vivono a Tanagura:
Raoul Am, Blondie e miglior amico di Iason, insieme agli altri (Orphe, Gideon, Aisha, ecc...) forma il Sindacato ed è a capo dell’Academy -si occupa direttamente della creazione dei Pet più pregiati, come Mimea che cala di valore a causa di Riki.
C’è anche Daryl, un Forniture 18enne, un ex-abitante dello Slum che si era fatto largo a Tanagura fino ad arrivare a servire Iason.
Katze è invece un ex-Forniture di casa Mink, irrimediabilmente "rovinato" ora si occupa di mandare avanti il mercato nero gestito da Iason.

Per quanto riguarda Ceres abbiamo:
Guy, secondo in comando dei Bison (poi gestisce il gruppo in assenza di Riki) ed amante di Riki stesso, è un ragazzo tutto d'un pezzo, fedele e gentile *risatina*.
Kirie, 17enne con una rara bicromia, è il membro più scapestrato e giovane dei Bison, incarna un po' il vecchio Riki e, nonostante quest'ultimo provi a farlo ragionare, Kirie fino alla fine sarà pronto a tutto pur di entrare a Tanagura.

Note e spiegazione dei singoli episodi >> QUI.

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes