Ultimi Post

mercoledì 30 maggio 2012

Tutte le “Alici” di Carta - Introduzione

Uff... E' davvero
tanta roba da
recensire...
[dovute precisazioni] non è che mi diverto a fare i post in più parti perché fa figo, ma perché (almeno secondo me) a volte ci vuole sia per essere abbastanza accurati, sia per non uccidere il lettore con 10mila paginate di roba da leggere.
Ci sono casi di cui mi importa il giusto e piazzo tutta la pappardella in un unico post, altri in cui divido, mio il blog mie le scelte come gestirlo tsk!

Cos'è 'tutte le “Alici” di carta'? Una sfacchinosa rubrica in cui cercherò di dissipare un pò di dubbi sulla serie che sta fruttando soldi alla GP, talvolta anche per delle porcate (lungi da me difendeli al 100%). Quindi analizzarò ogni sacrosanto volume e tenterò di spiegare anche i videogiochi.
Ma ci sarà anche Are You Alice? [goen] Forse, infondo anche quello ha un visual game anche se della Otomate/Idea Factory ed entrambi servono a far disperare nella tomba Lewis Carroll (are u alice portable anche a far rosicare la Quin); a differenza delle "Alici" qui prima è venuto il manga poi il gioco.
Cosa c'è in questa introduzione? Una rapida introduzione sui giochi, cosa sono, quanti sono ecc... Niente di particolarmente nuovo per il blog ma preferisco non dare niente per scontato oppure citare 10mila link vecchi -.- A seguire la carrellata dei titoli cartacei di Alice (fumettiferi, non posso mettermi a parlare delle guide e simili del gioco, morirei!!).



Cover del numero 2 del Joker,
uscito da poco
Prima di poter trattare le varie derivazioni cartacee e d’obbligo fare un breve sunto sui videogiochi che hanno ispirato tali opere (una cosa raffazzolata e breve tanto per non ripetersi).
Quinrose è il nome di uno sviluppatore di videogame inizialmente incentrato su windows ma che recentemente (un pò come tutti gli sfornatori di otome) si è dedicato più a sviluppare per psp.
La Quinrose è specializzata negli otome, ovvero giochi harem pensati per ragazze con una grafica principalmente 2D con un fondale, i figurini dei personaggi, chilometri di testo doppiato e poco più.
In quest'epoca di attori virtuali pare un pò una miseria, ma è da quando esistono che in jappone vendono da far schifo (ma stranamente fuori non escono -.-).
Nello specifico Quinrose è considerata una delle migliori per gli otome soft grazi anche alla solida caratterizzazione dei personaggi, quindi sotto Quinrose niente R-18 con tratti più hentai che otome, niente violenza gratuita che sfocia nello splatter, niente che in media superi il Cero C (il Cero è il Pegi jp per intenderci) ovvero vietato ai minori di 15 anni.
Prendiamo un attimo in esame Hakuoki (in media Cero B, ovvero 12 anni) che a causa del sangue, del linguaggio volgare di certi pg, si è beccato un M di Mature (con tanto di sito bloccato ai minori) nel suo primo viaggio oltre oceano (ancora non sono riuscita a fugare ogni dubbio che sia il primo vero otome che viene ufficialmente tradotto e venduto in occidente [avalon code e affini, per bimbette, non li conto]) ma si sa gli americani sono strani!.

Tanto per essere precisi, Hakuoki non è della Quin, è della ben più grossa e poliedrica Otomate che si trova sotto l’Idea Factory.
L’Otomate in media sforna 2-3 otome per psp al mese di qualità, Cero e ambientazione totalmente differenti; ha un staff di disegnatori e sceneggiatori che fa paura.
Però la Otomate non ha il primato del primo otome messo al mondo, o della nascita di questa branca dei simulation game (iniziata dai maschietti) infatti il primo fu Angelique, by Koei, nel lontano 1994 che ora tra cartacei, anime, spin-off, sequel e affini è diventata una saga ingestibile anche se c’è da notare che l’ultimo Angelique è uscito sotto Otomate (lasciandomi un attimino perplessa per capire se era un Ange collegato o meno alla serie).

La Quinrose è stata fondata nel 2005, è quindi abbastanza recente ma si è ritaglaita il suo posticino, puntando spesso più sull’originalità di gameplay e la storia che sui disegni (ancora oggi sono mediamenti inguardabili XD).
p.s. la quinrose ha però anche appoggiato uno dei pochi BlGame su psp XD

Il primo numero versione inglese della
lunga serie sul Boris e Alice, disegnata
sempre dalla Fujimaru :P
La serie di Alice non è quella d’esordio ma di sicuro la più ricca della Quin (il primo effettivo fu il flop Mahoutsukai to Goshujin-sama [che ha poi avuto delle edizioni migliorate] quindi solitamente per primo si prende Arabin Lost del 2006 per pc) e ufficialmente conta 3 titoli con poi tutti i loro remake visto che in media i titoli Quin sono per pc [datatissimi] ps2 e/o psp [più recenti]:
- Heart No Kuni No Alice, conosciuto da noi come Alice in Heartland (sempre meglio di Alice nel paese dei cuori XD) uscito inizialmente nel 2007 per pc, 2008 ps2, 2009 psp poi è uscita la versione “final mix” ovvero con nuove scene e gran parte ridisegnato, chiamata Anniversary no Kuni no Alice (2010 PC, 2011 PSP). In questo capitolo è narrato il primo viaggio di Alice, che come da tradizione si addormenta in giardino e vede un coniglio vestito di tutto punto, peccato che la nostra Alice venga gentilmente rapita e molestata da quest’essere fattosi uomo e costretta a vivere nel paese di Heartland dove tutti sono spinti ad adorarla ed amarla visto che è una “straniera”. Il gioco ha differenti finali, praticamente uno per ogni personaggio più il “bad end” in cui Alice, nonostante tutto, torna dalla sorella.
- Clover no Kuni no Alice [2007 PC, 2010 PS2, 2011 PSP] è il seguito in cui Alice non è tornata a casa ma non si è nemmeno innamorata di nessuno in particolare, e ci sono alcune modifiche sia di cast che di ambientazione, infatti Alice viene ospitata per una sorta di vacanza a Cloverland insieme agli altri personaggi (Julius e Gowland restano invece nell’altro regno). Nightimare ora non abita più solo nei sogni della gente, Alice compresa, ma abita nella Torre Trifoglio insieme al suo assistente Gray (new entry). A differenza di Heartland in cui il tempo non aveva senso (dopo il tramonto non era certo ci fosse la notte) a Cloverland sono le stagioni ad essere random e per di più ogni territorio subisce una stagione diversa (ma non a rotazione certa). Invece di un buco questa volta c’è una porta da attraversare per sfociare nel Bad End (in questo caso sono pure 2) e tornare a casa; a differenza del Heart il Clover è molto più serio e maturo e analizza meglio anche la psiche di Alice, la prima versione dell’heart era molto più comica e parodia.
Cover sempre Eng, di uno dei
volumi unici sui gemelli :P
- Joker no Kuni no Alice [2009 PC, 2011 PSP] è l’ultimo capitolo della serie; nonostante il Joker già apparisse nel Clover (psp) per fare un minigioco questo capitolo è ovviamente più incentrato su di lui, che non solo è a capo del circo e della prigione (quella in cui fu rinchiuso anche Elliot) che sembra avere una allegra doppia personalità; in realtà sono due persone diverse (il cattivo[black] amministra la prigione, il buono [white] il circo). I joker vengono spesso visti dai fan come i “boss finali” della serie visto che servono a simboleggiare la definitiva rottura col mondo d’appartenenza da parte di Alice, ed a differenza degli altri, i joker spuntano continuamente (mentre prima le route le facevi andando a far visita volontariamente da un certo personaggio) e il più delle volte, se fatte le giuste scelte, svelano i segreti più reconditi dei vari personaggi del cast con cui Alice è al momento.
- Omochabako no Kuni no Alice [2011 PSP] è più un fan disk che un vero e proprio nuovo capitolo della saga, ci sono 2 modalità una è la parodia del primo gioco della Quin e in questo caso Alice perde la madre e si fa prendere dal complesso per la sorella maggiore mentre gli altri perosnaggi cercano di staccarla da essa; poi c’è l’ambientazione in Wonderland, ovvero tutti i territori dei 3 giochi precedenti per un risultato complessivo di 26 mini-route possibili e 28 finali (Blood ne ha 2, Joker 3 mentre alcuni sfociano nel bad end). Comunque è il primo Alice a non uscire per PC e inoltre c’è un breve cameo di Aileen (protagonsita di Arabian) come a presagire il remake per psp.

Della serie "questa l'ho già vista"
Precisazione, la serie non si chiama “no Kuni no Alice” ma si conta come nome generale il “sottotitolo” ovvero ~Wonderful Wonder World~.
Oltre alle 10mila derivazioni cartecee esiste anche un film d’animazione uscito il luglio scorso, purtroppo è abbastanza complicato da reperire (figuriamoci con dei sottotitoli in lingua comprensibile) e fa un pò il mega riassunto di tutta la serie.

Al momento le serie cartecee sono:
Esiste ma non esiste, il misterioso
film sulla serie le cui raw fanno
pena e i cui streaming saltano
in 2 giorni!
- Heart no Kuni no Alice (Alice nel Paese di Hearland), 6 volumi serie completa, Monthly Comic Avarus Ottobre 2007 – Ottobre 2010, disegnato da Soumei Hoshino ed edito da noi da GP.
- Joker no Kuni no Alice: Circus to Usotsuki Game, serie in corso, Comic Zero Sum Giugno 2011 – ??, disegnato da Mamenosuke Fujimaru, e credo che la GP l’abbia annunciato.
- Clover no Kuni no Alice - Cheshire Neko to Waltz, 7 volumi serie conclusa, Ichijinsha 2009, disegnato da Mamenosuke Fujimaru.
- Joker no Kuni no Alice, 3 volumi serie conclusa, Ichijinsha (se nn erro è uscuti solo in volumetti senza la serializzazione), disegnato da Yobu (allora ancora Job).
- Clover no Kuni no Alice, 2 volumi serie conclusa, Ichijinsha 2010 (come sopra), disegnato da Yobu [uno su Gray, uno su Nightmare].
- My Fanatic Rabbit, 2 volumi serie completa, Comic Avarus poi su Comic Blade Avarus, disegnato da psyche delico, edito da noi da GP.
- Clover no Kuni no Alice - Kuroi Tokage to Nigai Aji, 3 volumi serie conclusa, Ichijinsha 2009, disegnato da Minamoto Ichimi.
- Clover no Kuni no Alice - Shiro Usagi to Tokeijikake no Wana, 3 volumi serie conclusa, Comic Zero-Sum ??- ?? 2010, disegnato da Kizaki Nayu [incentrato su Peter].

Oneshot (in ordine di uscita [più o meno]):
E non dimentichiamoci dei Drama
Disc, di cui non parlerò mai!
Nemmeno sotto tortura!
Anniversary no Kuni no Alice - Tokeiya (Alice in heartland anniversary), Ichijinsha 2010, disegnato da Mamenosuke Fujimaru, edito da noi da GP [per intenderci è stato il primo volumetto unico, quello incentrato più che altro su Julius].
- Renai Otogibanashi - Toy Box (Alice in Heartland Love Fables – Toy Box), Ichijinsha 2009, disegnato da Mamenosuke Fujimaru, edito da GP [sinceramente dopo il toy boss potevano evitare gli atri Otogi].
- Renai Otogibanashi – Happy Assort (Alice in Heartland Love Fables – Happy Assort), Ichijinsha 2010, disegnato da Ryokka Atsuki, edito da noi da GP.
- Renai Otogibanashi – Chocolate Doragee (Alice in Heartland Love Fables – Chocolat Degree), Ichijinsha 2010, disegnato da Tone Chachaya, edito da GP.
- Renai Otogibanashi - Rose Petit coeur, Ichijinsha 2010, disegnato da Kawahara Ren [incentrato sul cappellaio].
- Clover no Kuni no Alice - Bloody Twins, Comic Zero-Sum ??- ?? 2009, disegnato da Mamenosuke Fujimaru [incentrato sui gemelli].
- Clover no Kuni no Alice - Futago no Koibito, Ichijinsha 2010, disegnato da Shichiri Kei , [incentrato sui gemelli adulti (tra questo e il titolo... paura!!) però ha una delle cover più belle di tutte]
- Clover no Kuni no Alice - Heart no Kishi, Ichijinsha 2009, disegnato da Mamenosuke Fujimaru [incentrato su Ace].
- Clover no Kuni no Alice - Sangatsu Usagi, Ichijinsha 2010, disegnato da Iwaki Soyogo.

*gemito* dovrebbero essere tutti... salvo nuove uscite e mie sviste...
Perché mi voglio fare del male così?
Comunque spero che qualcuno legga anche i prossimi punti XD Visto che in ritardo di quasi 1 anno (beh ad agosto cmpie davvero 1 anno) la prima analisi sarà sulla serie "principale" in 6 volumi, poi a seguire My Fanatic Rabbit (che è appena finito pure da noi) e poi i vari, tragici, volumi unici :P

Share this:

2 commenti :

  1. Grazie per questo riassunto ^^ appena comprato in heartland e fanatic rabit e già finiti..e ci stavo rimanendo malissimo perché non sapevo ci fosse un videogioco e quindi i buchi di trama mi hanno sconvolto @-@ grazie anche per aver messo in evidenza le uscote italiane perché stavo impazzendo x trovare titoli effettivamente non ancora uscite XD son curiosa per videogioco,chissà se si trova con almeno sottotitoli in inglese per ps2.. (?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OMG l'ho visto ora XD (e solo xkè cercavo -inutilmente- di sistemare la posizione delle immagini dei vecchi post)
      Che io sappia al momento l'unica versione eng completa (c'è qualche fan patch tragicomica ma mai finita) è il primo in edizione anniversary mobile, quindi lo trovi sull'appstore e cose così.
      Ma mi hanno detto che i testi inglesi sono un po' tradotti alla cavolo, ma soprattutto i singoli personaggi costano un visibilio e praticamente ti costa più che farti spedire il gioco dal giappone XD
      Comunque "le alici di carta" è una sorta di rubrica, se clicki su ltag quinrose dovresti trovare anche i posto meno datati XD

      Elimina

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes