Ultimi Post

domenica 18 marzo 2012

No Grazie! - Fast Comment

nota: a causa della pila di manga da recensire ho deciso di limitare i miei logorroici post per alcuni di essi, anche perchè in soldoni non si meritano paginate di parole -.-. Quindi nascono i “fast” comment, che in media poco hanno di fast, se confrontati a certe recensione postate da certi geni della lampada, ma che a differenza degli altri post qui proposti hanno meno accuratezza e ricerca delle informazioni, e sopratutto sono assai più brevi!
 
Questo è un pò il mio periodo da manga “scemi” infatti oggi si parla nel mattone GP conosciuto come No Grazie!.
Una commediola shojo che narra le vicessitudini della povera Homare, lasciata in pegno a una famiglia di soli uomini mentre i genitori tentano di risarcire il debito contratto con loro.

La povera giovane viene quindi costretta a fare la cameriera e a convivere con tra uomini, quasi tutti più grandi di lei, e fare da vice-figlia al padre di loro che tanto avrebbe voluto una femminuccia.
Riuscirà la nostra eroina a: non combinare disastri, risarcire il debito con le sue forze e soprattutto mantenere intatte le sue virtù?
In realtà il vero problema è lei stessa, che dal primo incontro si appiccicherà al più grande dei fratelli (che non sopporta le donne) e lo molesterà in ogni modo possibile, arrivando pure a stalkerarlo a scuola (ex istituto maschile e quindi lei risulta l'unica ragazza) e poi nel suo stesso club di kendo sconbussolando i compagni.

L’unico motivo per cui ho comprato questo malloppone (sono 2 volumi in uno) è che ai suoi tempi curai l’editing di alcuni capitoli, sempre in ambito mangascan e ovviamente al licensed abbiamo tolto tutto.
Non vuol essere un commento negativo, ma sono una donna anti-shojo quindi difficilmente li cerco di mia spontanea volontà (beh, ok lo ammetto insieme a No Grazie ho preso anche Mei-chan ma... la storia dietro si esso e assai lunga >.<).
Non sono un amante nè degli shojo nè delle commediole sceme ma la protagonista, se pur originale il giusto, fa davvero ridere.
Non è la classica deficente imbranata piagnucolosa da shojo, e non è nemmeno la tizia "teoricamente" comune che però riesce in tutto; è un disastro ambulante totalmente priva di riserve e tatto ed è impossibile non adorarla (anche se l’autrice a fine volume ha commentato che alle donne come personaggio non è piaciuto, era più popolare tra gli uomini).

I disegni non sono malvagi, però è risaputo che io ho una stima mooooooolto bassa dei disegni shojo.
Come la protaognista non è usuale, ma (in definitiva) niente di particolare, stessa cosa si può dire dei disegni che però fanno egreggiamente il loro lavoro.
In realtà quando ho intravvisto il malloppo ho supposto che fossero 1+ volumi inglobati insieme, però non avevo mai visto fisicamente un Maniattemasu!(titolo originale) e visto che un pò di tempo era passato nemmeno ero sicura da quanti volumi fosse composta la serie.
I volumi originali sono 2, questo vuol dire che il volume GP è unico, serie conclusa (valli a capire allora perchè abbiamo messo quell’1 in cover -.-).
Con questo dato immagazzinato devo però dire che il finale mi ha deluso, la trama scorre rapidamente e cattura il lettore senza problemi solo che arrivi a leggere l’ultmo capitolo (il decimo) e sinceramente pensi ci sia un seguito -.-

Dopo le mille traversie subite dai ragazzi di casa, in particolare Masamune, per mano di Homare (nome indecente in italiano, mi viene da leggerlo “Oh... Mareeee [mio]”) finalmente i suoi genitori riescono ad avere i soldi per ripagare l’amico e riprendersi la figlia.
Solo che, mediante poi una scusa ridicola (non lo dico per lasciare un alone di mistero), i soldi diventano “inservibili” e si ricomincia da capo, si torna allegramente alla situzione iniziale, con la ragazza nuovamente a fare la casinara cameriera, l’unica cosa che cambia è che ora ha una divisa nuova.
Fine O.o

In soldoni lei e Masa non compicciano nulla, lui nemmeno si sblocca del tutto e nemmeno viene speigato perchè abbia tutta questa repulsione per le donne (anche i fratelli sono caratterizzati il giusto, anzi talvolta risultano contraddittori nelle poche battute che hanno -.-).
Alla fine il manga si riduce a essere una serie di gag e situazioni imbarazzanti in cui Homare si ficca o va a creare, il tutto fine a se stesso...
Non c'è un "happy ending" ne per i lettori, ne per le lettrici.
Questo mi ha deluso altamente, mentre il resto del volume è decisamente simpatico e godibilissimo.

Ok è vero, parliamo di un capitolo di 10, quindi un decimo dell’opera fa pena però non stiamo parlando di un capitolo filler ficcato a metà, fastidioso ma evitabile, stiamo parlando di un vero e proprio pessimo finale!.
Uno dei più atroci della storia...
Il problema è che non conosco l’autrice (fa sempre così? Esistono autori incapaci nei finali), né l’altro manga GP che (sembra) abbia portato a comprare i diritti anche di questa miniserie, ovvero Club Paradiso, ma dopo questo scotto finale non credo di azzardarmi nemmeno a leggerlo di straforo in fumetteria.
Comunque, come già detto il volume GP è unico, e costa 7.50€ prezzo non propriamente basso ma essendo 2 volumi (350 pagine) non è così eccessivo, ha pure la sovracoperta e in media è ben fatto (traduzione scorrevole e editing decente, anche se avrei evitato di fare artistici vuoti bianchi per i commenti fuori balloon).
Forse avrei solo da ridire un minimo sulla carta usata, leggermente trasparente, che fa intravvedere la pagina dietro, però è anche vero che forse non è stato fatto solo e unicamente per risparmiare ma anche per evitare di fare un mattone spacca polso (Blame è molto più doloroso da leggere, anche per altri motivi >.<).

Maniattemasu! - No Grazie!

Iniziato nel 2004, concluso, 2 volumi (1 in italia)
Genere: Comedy  Romance  School Life  Shoujo
Autrice: Morinaga Ai (non famosissima, ma shojista convinta)
Editore Italiano: GP
Secondo la Suppy: fa ridere e inutile negarlo prende abbastanza, ti spinge ad andare avanti per vedere che altro combinerà la protagonista e se riuscirà a conquistare il povero Masa; purtroppo ha un finale atroce che forse andrebbe bene per un opera più lunga e corposa ma in questo causo nausea e basta -.-
Cmq a differenza di altri... il volume me lo tengo XD

Share this:

Posta un commento

Commenta, a tuo rischio e pericolo...

 
Copyright © 2014 La Crudele Rubrica di Elisa. Designed by OddThemes